Intervista al conduttore radiofonico de "La Zanzara"

Olimpiadi, minacce a Cruciani: "Ho paura di essere aggredito"

Le ironie sull'ipotesi dei Giochi a Napoli gli sono costate una valanga di insulti estesi ai familiari. "Mi preoccupa il fatto che qualche pazzo possa aspettarmi sotto casa semplicemente per delle idee che ho espresso".

Marco Dozio
Olimpiadi, minacce a Cruciani: "Ho paura di essere aggredito"

Foto da Facebook

Giuseppe Cruciani, conduttore e condottiero della Zanzara su Radio 24, è parecchio critico sull’ipotesi delle Olimpiadi a Roma, peraltro non ancora tramontata. Ed è parecchio critico pure sull'ipotesi (o boutade) delle Olimpiadi a Napoli. Qualche ironia sui Giochi partenopei gli è costata una valanga di minacce assortite, addirittura estese ai familiari.

Cruciani, in giro per il mondo c'è la gara a scansare le Olimpiadi, ma l'Italia sembra volerle a tutti i costi.
Una volta erano ambite, ora molto meno. Nelle ultime 9 edizioni credo solo una volta siano andate in attivo di bilancio. Nella grande maggioranza dei casi si sono rivelate un fallimento economico. Ci portiamo dietro il fardello di altri grandi eventi: il buco enorme e le rovine di Italia '90 sono ancora sotto i nostri occhi. Solo il modo in cui sono state gestite le opere pubbliche di Italia '90 ci dovrebbe impedire di pensare all'organizzazione dei Giochi nel nostro Paese.

Sono una mangiatoia per speculatori?
Spesso l'organizzazione dei grandi eventi si è accompagnata alla costruzione di opere inutili. E non abbiamo bisogno di aggiungerne altre.

Per Roma 2024 il capitolo è ancora incredibilmente aperto.
Il sindaco Raggi si sbrighi a dire No alle Olimpiadi. La parola definitiva non la possono dare Grillo o Di Battista, che non hanno responsabilità dirette. È il sindaco della città a doverlo fare. E a quel punto, con la dichiarazione ufficiale della Raggi, crolla tutto e la faccenda si chiude.

Le Olimpiadi, economicamente nefaste, servono come palcoscenico per il potere politico?
Possono portare un vantaggio in termini di visibilità al governo che le ottiene e che le organizza.

Le Olimpiadi a Napoli?
Se è assurdo farle a Roma, figuriamoci a Napoli. I problemi sarebbero moltiplicati al cubo.

Perché De Magistris ha lanciato questa proposta?
Fa il suo mestiere, quello di politico e di sindaco, che include anche la comunicazione, la propaganda. E lui la sa fare bene. Vende il prodotto che ha. Ma io faccio un altro mestiere. E dico che la sola idea di candidare Napoli fa ridere.

La inquietano le minacce ricevute?
Non mi inquieta il fatto che qualcuno mi possa sparare. Però i pazzi esistono e sono sparsi in tutta Italia. Mi inquieta il fatto di tornare a casa una sera e trovare qualcuno che mi aggredisce, che mi dà una bastonata in testa. Questo un po’ mi preoccupa. Mi preoccupa che qualche malato di mente possa procurarmi un danno. Semplicemente per delle idee che ho espresso, per delle opinioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU