immigrati e diciotti

Botta e risposta Mattarella-Salvini: "Nessuno sopra la legge". "L'ho rispettata"

"I nostri magistrati traggono legittimazione e autorevolezza dal ruolo che loro affida la Costituzione". Risponde Salvini: "Ho rispettato la legge chiudendo i porti"

Redazione
Botta e risposta Mattarella-Salvini, 'Nessuno sopra la legge'. Ministro: 'L'ho rispettata'

Foto ANSA

I magistrati 'devono applicare la legge e le sue regole' il cui rispetto 'è indispensabile, sempre'. Sergio Mattarella rimarca che le leggi 'valgono per tutti' e la frase appare un indiretto riferimento a Salvini sul caso Diciotti. La risposta: 'il Presidente ha ragione. Per questo io, rispettando la legge, la Costituzione e l'impegno preso con gli italiani, ho chiuso e chiuderò i porti a scafisti e trafficanti di esseri umani'.


"Nel nostro ordinamento non esistono giudici elettivi. I nostri magistrati traggono legittimazione e autorevolezza dal ruolo che loro affida la Costituzione. Non sono quindi chiamati a seguire gli orientamenti elettorali, ma devono applicare la legge e le sue regole". Così il presidente Sergio Mattarella alla Camera ricordando la figura del capo dello Stato Oscar Luigi Scalfaro. "Come spesso ebbe a ricordare anche il presidente Scalfaro, queste valgono per tutti, senza aree di privilegio per nessuno, neppure se investito di pubbliche funzioni, neppure per gli esponenti politici', ha aggiunto Mattarella. 


'La Repubblica e la sua democrazia sono presidiate da regole, il rispetto di queste è indispensabile, sempre, quale che sia l'intenzione di chi si propone di violarle', ha detto il presidente della Repubblica Mattarella parlando alla commemorazione di Oscar Luigi Scalfaro alla Camera. "È buona regola che i poteri statali non si atteggino ad ambienti rivali e contrapposti ma collaborino lealmente al servizio dell'interesse generale".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Notre Dame, la tragedia in una profezia del '400
"stefano cavaliere" aveva previsto l'incendio

Notre Dame, la tragedia in una profezia del '400

MemoFest, adolescenza e teatro
quel ponte instabile...

MemoFest, adolescenza e teatro

Lo vogliono il galera...
Il nostro “mea culpa” ucciderà l’Europa
Alexandre Del Valle, “Il complesso occidentale”

Il nostro “mea culpa” ucciderà l’Europa


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU