Giallo irrisolto

A 17 anni dalla morte del parà Emanuele Scieri la Commissione torna nella caserma

Secondo la presidente Sofia Ammodio "c'è la speranza che dopo tanti anni qualcuno possa liberare la coscienza e raccontare ciò che accadde quella tragica sera"

Fabio Cantarella
A 17 anni dalla morte del parà Emanuele Scieri la Commissione torna in caserma

A 17 anni dalla morte del parà siracusano Emanuele Scieri, la commissione parlamentare d’inchiesta istituita per fugare i dubbi sull’accaduto, è tornata sui luoghi della tragedia all’interno della caserma Gamerra di Pisa.

Una visita ispettiva durata due giorni che non conclude i lavori dell’organo parlamentare che invece riprenderanno a settembre in quanto se da un canto la visita ha fugato alcuni dubbi, dall’altro ne ha fatti sorgere di nuovi, fanno sapere dalla commissione alla fine del 2015.

Il giallo legato alla morte del 26enne militare non è mai stato risolto, anche se fu un "omicidio" per come si legge negli atti delle indagini condotte dalla magistratura di Pisa che tuttavia nel 2001 archiviò senza portare nessuno a processo a causa delle troppe reticenze e omissioni. Prima che magistratura ordinaria e militare nel 2001 archiviassero erano state sentite ben settecentocinquanta persone.

"L'obiettivo della commissione", ha spiegato la presidente Sofia Amoddio, "non è solo quello di trovare conferma a ciò che già gli atti processuali dicono, ovvero che si è trattato un omicidio, ma nutriamo la speranza che proprio dopo tanti anni possa emergere nella coscienza di qualcuno quel sentimento di dignità indispensabile che possa spingere a raccontare la verità di quanto avvenuto quella sera". La delegazione composta da cinque parlamentari della commissione ha visto la partecipazione dei deputati Sofia Amoddio, Gianluca Fusilli, Giovanna Palma, Massimo Baroni e Giuseppe Zappulla.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU