Touchscreen e bambini

L'uso dei dispositivi virtuali nell'infanzia

Tablet ed I-Phone in mano ai più piccoli. E' sbagliato o no consentirne una assidua utilizzazione?

Stefania Genovese
L'uso dei dispositivi virtuali nell'infanzia

L'uso dei recenti e più innovativi dispositivi informatici da parte dei bambini ha riaperto la «vexata questio» sulla utilità e sull'equilibrato utilizzo di quest'ultimi. Secondo un recentissimo studio pubblicato su Scientific Report ad opera di Tim Smith, uno psicologo cognitivo, qualora i bambini trascorrano molte ore sui dispositivi touchscreen, soprattutto la sera, li porterebbe ad avere meno ora dedicate al sonno.


Come è risaputo, l'utilizzo di dispostivi touchscreen che consentono l'accesso ad Internet, e predispongono a numerose altre interazioni mass-mediali e virtuali si sta incrementando sempre di più nelle famiglie. Infatti questa massiccia diffusione di dispositivi nelle case ha inevitabilmente coinvolto anche molti bambini, che si sono subito adeguati con estrema facilità ad accedere a questi nuovi mezzi tecnologici, assimilandone velocemente le funzioni per loro molto attrattive, ed adattandoli ai propri schemi cognitivi «in fieri».


Ma quale impatto hanno, queste interazioni tecnologiche sulle mente «assorbente» e plasmabile dei bimbi e sulle loro abitudini? Ponendosi questa riflessione, Smith ha condotto una scrupolosa indagine tra l'estate del 2015 e la primavera del 2016 su un campione di famiglie aventi bimbi tra i 6 e i 36 mesi, chiedendo di segnalare l'uso dei dispositivi touchscreen da parte dei piccoli, e di annotare la durata media del loro sonno diurno e notturno ed il tempo che impiegavano ad addormentarsi.


Dall'analisi dei dati è emerso che il 75 per cento dei bambini usava un touchscreen ogni giorno: nelle diverse fasce di età, le percentuali erano del 51 per cento tra 6 e 11 mesi e addirittura del 92 per cento tra 25 e 36 mesi. Da ciò è inoltre emerso che i bimbi che usavano più spesso un touchscreen erano quelli che dormivano un numero inferiore di ore, e che neppure il riposo diurno fosse loro sufficiente per recuperare, con un tempo maggiore per addormentarsi.


Se il sonno è fondamentale per le delicate fasi dello sviluppo cognitivo nei bambini, soprattutto negli stadi iniziali della crescita, lo studio di Smith non è molto rassicurante. Tuttavia lo scienziato rileva un fattore positivo; la fruizione dei touchscreen, ne accentua una interazione più attiva e non passiva come avviene ad esempio per i contenuti televisivi: ciò comporterebbe una più precoce acquisizione di fini competenze motorie, basilari per acquisire nuove nozioni dall'ambiente esterno. In conclusione secondo lo psicologo cognitivo, occorrerebbe analizzare a fondo i vantaggi e gli svantaggi questi nuovi dispositivi nell'età infantile, senza demonizzarli ma piuttosto saperne elaborare un impiego costruttivo ed equilibrato.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Morta banda ladri di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso
di origine serba, risiedevano in campo nomadi

Morta banda di ladri rom, nell'auto monili e arnesi da scasso

In Canada si abbattono le croci per far posto all'Islam. Barghout: "Pessimo segnale"
la denuncia della studentessa italo-marocchina di padova

In Canada si abbattono le croci per far posto all'Islam. Barghout: "Pessimo segnale"

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Indagate le motivazioni per le quali il dimagrimento viene vanificato dalla perdita di autocontrollo cagionata da logoranti stati emotivi
quando il dimagrimento è vanificato da stati emotivi logoranti

Stress e aumento di peso

È morto Alan Bean, il quarto uomo sulla Luna. Che credeva negli E.T.
Fece parte della missione Apollo 12 nel novembre del 1969

È morto Alan Bean, il quarto uomo sulla Luna. Che credeva negli E.T.

Arriva Spirulina: combatte l'ipertensione
Ricerca Neuromed su molecola di origine naturale

Arriva Spirulina: combatte l'ipertensione

Burioni, Beppe Grillo e Renzi firmano il patto per la scienza
Lo annuncia l'immunologo sul suo sito Medicalfacts

Burioni, Beppe Grillo e Renzi firmano il patto per la scienza


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU