L'accusa è di falso

Pd allo sbando. Sala, indagato per Expo, si autosospende da sindaco di Milano

Il nome del primo cittadino compare nell'inchiesta per corruzione e turbativa d'asta sulla Piastra dei servizi, il più importante appalto dell'Esposizione universale. "Formalizzerò l'autosospensione nelle mani del prefetto".

Marco Dozio
Pd allo sbando. Sala, indagato per Expo, si autosospende da sindaco di Milano

Foto ANSA

Il Partito democratico è allo sbando. Anche a Milano, dove Giuseppe Sala, indagato per Expo, si è autosospeso da sindaco. L’annuncio nella tarda serata di giovedì in una nota ufficiale del Comune: “Apprendo da fonti giornalistiche che sarei iscritto nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla piastra di servizi di Expo. Pur non avendo la benché minima idea delle ipotesi investigative, ho deciso di autosospendermi dalla carica di Sindaco, determinazione che formalizzerò domani mattina nelle mani del Prefetto di Milano".

Sala, in qualità di ex amministratore delegato di Expo, è indagato per falso nell’inchiesta sulla “Piastra dei servizi”, l’appalto più importante dell’Esposizione universale, quello per la sistemazione dell’area che ha ospitato i capannoni.

L’indagine avrebbe subìto uno stop nel 2014 per contrasti all’interno della Procura milanese. Quindi la Procura generale, avocando a sé l’inchiesta, con il sostituto Pg Felice Isnardi ha richiesto una proroga di sei mesi per effettuare “approfondimenti” anche in relazione a nuove iscrizioni nel registro degli indagati, tra cui quella di un rappresentante legale del gruppo Pizzarotti accusato di tentata turbativa d’asta.

Sotto la lente d’ingrandimento è finito il prezzo al ribasso (del 41% rispetto alla base d’asta) con il quale la società Mantovani si era aggiudicata l’appalto. Un ribasso a 149 milioni rispetto ai 272 iniziali. Secondo gli investigatori del Nucleo di Polizia tributaria, l’allora ad di Expo Sala, il responsabile unico all'epoca del procedimento Carlo Chiesa e il general manager Angelo Paris avrebbero tenuto un comportamento non "irreprensibile e lineare".

Pur "con gradi di responsabilità diversi - spiegava la Guardia di Finanza - attraverso le loro condotte fattive ed omissive hanno comunque contribuito a concretizzare la strategia volta a danneggiare indebitamente la Mantovani (impresa che vinse l'appalto con un ribasso di oltre il 40%, ndr) per tutelare e garantire, si ritiene, più che la società Expo 2015 Spa il loro personale ruolo all'interno della stessa". Sala poi, come ha messo a verbale l'ex dg di Infrastrutture Lombarde spa Antonio Rognoni, avrebbe detto al manager che "non avevano tempo per potere" verificare la congruità dei "prezzi che erano stati stabiliti da Mantovani" nel corso dell'esecuzione del contratto con l'inserimento di costi aggiuntivi, e "per verificare se l'offerta era anomala o meno".

La Procura, prima delle ultime evoluzioni, aveva già iscritto nel registro degli indagati cinque persone: gli ex manager Expo Angelo Paris e Antonio Acerbo, l'ex presidente della Mantovani spa Piergiorgio Baita e gli imprenditori Ottaviano ed Erasmo Cinque.

Dal punto di vista politico e amministrativo, occorrerà valutare nelle prossime ore quali saranno le conseguenze concrete dell’autosospensione annunciata da Sala. Dal renziano Sala, cooptato dal Pd proprio sull’onda del (presunto) successo di Expo. Ora i nodi, politici e giudiziari, paiono venire al pettine. Per il Pd milanese e per quello nazionale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU