UNA FIRMA PER JAY MAYNOR

Condannato per aver ucciso lo stupratore della figlia, una petizione online per salvarlo

Jay Maynor dovrebbe scontare 40 anni di carcere per aver assassinato l'uomo che violentò sua figlia quando aveva 8 anni e che uscì di prigione dopo appena 5 di reclusione. Già 16 mila persone, chiedono almeno una pena minore

Redazione
Jay Maynor con la sua famiglia

Foto da Change.org

Degli attivisti hanno avviato una campagna per chiedere la clemenza nei confronti di un padre dell’Alabama, negli Stati Uniti, che ha sparato e ucciso l’uomo che aveva violentato la figlia quando era appena una bambina. Nel novembre del 2016 Jay Maynor, di 43 anni, è stato condannato a 40 anni di prigione per avere ucciso nel giugno del 2014 il 59enne Raymond Earl Brooks, il nonno adottivo della giovanissima figlia di Maynor, che adesso ha 24 anni e ha subito violenze sessuali da parte di Brooks quando era una bambina di otto

Il violentatore era stato anche condannato a 5 anni di carcere per gli abusi alla piccola, ma alla fine è rimasto dietro le sbarre soltanto per 27 mesi. Così Maynor ha pensato di farsi giustizia da solo. Ha sparato e ucciso Brooks. La condanna inflitta dal giudice è di 40 anni. La petizione pubblicata su Change.org che ha già superato le ottomila firme chiede al presidente degli Stati Uniti e al governatore dell’Alabama di intervenire per graziare il padre.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Venezia, bistecche e frittura 1.100 euro
conto da infarto al ristorante dell'egiziano

Venezia, bistecche e frittura 1.100 euro

Quei video grillini che imbrazzano Di Maio
In rete le videocandidature per le parlamentarie

Quei video grillini che imbarazzano Di Maio

Il giornalista Antonello Zitelli, escluso senza un motivo, come tanti, racconta la sua esperienza
LE PARLAMENTARIE DA INTRUSO, IL VIDEO DENUNCIA

Il giornalista Antonello Zitelli, escluso dai 5Stelle, si racconta

L'Austria dice no ai clandestini, s'indigna la Boldrini
la balla del "tanto vanno in altri stati"

L'Austria dice no ai clandestini, s'indigna la Boldrini

Corea del Nord, arrivano i bombardieri nucleari USA


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU