Palloni aerostatici più 'promettenti' per portare connessione

Google taglia i droni di Project Titan

Sul flop di Project Titan avrebbero pesato problemi tecnici e convenienza economica. Un drone si schiantò nel deserto dell'Arizona a metà 2015

Redazione
Google taglia i droni di Project Titan

Project Titan, il programma con cui Google stava sperimentando droni a energia solare per portare connessione super veloce a internet, ha chiuso i battenti da circa un anno. La notizia è stata confermata solo di recente dal colosso californiano al sito 9to5Google. Alphabet - cui fa capo Google - ha spiegato che il progetto è stato chiuso a inizio 2016 e che agli ingegneri che se ne occupavano è stato chiesto di cercare tra altre posizioni aperte nella compagnia. Nel programma erano coinvolti circa 50 dipendenti.


Il team di Titan è stato in parte riassegnato a Project Wing - per le consegne con i droni - e a Project Loon, l'altro programma di Google per portare connessione internet a zone remote tramite palloni aerostatici. È quest'ultimo, ha spiegato un portavoce, che attualmente risulta più "promettente" per connettere luoghi rurali e remoti nel mondo. Sul flop di Project Titan avrebbero pesato problemi tecnici e convenienza economica. Un drone si schiantò nel deserto dell'Arizona a metà 2015. Il progetto - portato avanti dalla divisione X da fine 2015 - era nato dopo l'acquisizione da parte di Google di Titan Aerospace nel 2014. Una start up specializzata nella costruzione di droni a energia solare su cui anche Facebook all'epoca aveva messo gli occhi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
La Cina clona due gemelli. "Sono immuni all'Aids"
il nuovo popolo che ci sostituirà

La Cina clona due gemelli. "Sono immuni all'Aids"

La sonda Voyager 2 è entrata nello spazio interstellare
è il secondo veicolo a lasciare il Sistema Solare

La sonda Voyager 2 è entrata nello spazio interstellare

WhatsApp limita la condivisione dei messaggi contro "fake news"
Da oggi possibile solo con cinque utenti o gruppi

WhatsApp limita la condivisione dei messaggi contro "fake news"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU