alla fine l'han beccato...

"Risorsa" rapina Ufficio postale tedesco, arrestato nel cremonese

Il consigliere regionale lombardo Federico Lena (Lega): “Complimenti alle nostre Forze dell’Ordine. L’ennesima risorsa che sperava di farla franca”

Redazione
"Risorsa" rapina Ufficio postale tedesco, arrestato nel cremonese

“I miei complimenti ai Carabinieri di Crema che hanno arrestato il rapinatore moldavo latitante da cinque anni e ricercato da tutte le polizie d’Europa per l’assalto ad un ufficio postale tedesco. Un elemento pericoloso che si era contraddistinto per l’efferata violenza con cui aveva costretto, a calci e pugni, un impiegato ad aprire la cassaforte. E che ora viveva tranquillo e beato nel nostro Paese, forse convinto di averla scampata. Ma, grazie alle nostre Forze dell’Ordine, questa pretesa ‘risorsa’ ha fatto male i conti”. Così il consigliere regionale leghista Federico Lena, cremonese, commenta l’arresto di oggi nel Cremasco.

I fatti, in sintesi: i carabinieri di Crema hanno arrestato un 31enne moldavo, latitante internazionale inseguito da un mandato di cattura europeo: era ricercato per una rapina commessa a Francoforte l'8 marzo 2013. Quel giorno, insieme ad alcuni complici, assaltò un ufficio postale aggredendo un impiegato a calci e pugni costringendolo ad aprire la cassaforte, ammanettandolo prima di fuggire con contanti e valori bollati per 25.000 euro.

I carabinieri lo hanno scovato in casa della madre, in un appartamento alla periferie della cittadina. Portato in carcere a Cremona, ora il moldavo è a disposizione della Corte d'Appello di Brescia, competente per la decisione sull'eventuale estradizione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Zona rossa ad Alzano: come il Governo ha legato le mani a Fontana
adesso i compagni scaricano su regione lombardia ma...

Zona rossa ad Alzano: come il Governo ha legato le mani a Fontana

Il virus non ferma gli sbarchi: in ottanta alla deriva in Libia
"sono da un giorno in mezzo in mare e hanno freddo"

Il virus non ferma gli sbarchi: in ottanta alla deriva in Libia

Sesso nel parco in pieno giorno, arrestato viados brasiliano
incuranti del via vai di mamme e bambini

Sesso nel parco in pieno giorno, arrestato viados brasiliano


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU