"Occorre un cambiamento di mentalità"

L'appello del Papa: "Basta vedere nei migranti una minaccia"

Condividere le responsabilità, solo insieme si può "dare una risposta concreta e degna a questa sfida umanitaria"

Mirko Giaffreda
Papa, basta vedere in migranti minaccia

Foto ANSA

"Occorre un cambiamento di mentalità: passare dal considerare l'altro come una minaccia alla nostra comodità allo stimarlo come qualcuno che con la sua esperienza di vita e i suoi valori, può apportare molto e contribuire alla ricchezza della nostra società".

Lo afferma il Papa in un messaggio ai partecipanti al 'Colloquio Santa Sede - Messico sulla migrazione internazionale'. Il Papa sottolinea che nella questione migrazione "non sono in gioco solo numeri, bensì persone, con la loro storia, la loro cultura, i loro sentimenti e le loro aspirazioni".

Chiede attenzione particolare per bambini e famiglie e esorta ad "abbattere il muro di quella complicità comoda e muta che aggrava la loro situazione di abbandono". Infine il pontefice rileva che "è necessario l'aiuto di tutta la Comunità internazionale" perché la gestione del problema "supera le possibilità e i mezzi di molti Stati" e solo insieme si può "dare una risposta concreta e degna a questa sfida umanitaria".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno
Era ai domiciliari per altri reati, non poteva uscire di notte

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno

In 4000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati
buonisti alla riscossa. accampati al cimitero

In 4.000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU