Addio alle Olimpiadi

Diamond League: Gianmarco Tamberi, vittoria e record italiano a 2.39 prima dell'infortunio

Gianmarco ha vinto la prova al meeting di Montecarlo, poi si è infortunato tentando il salto a 2.41. Lesione parziale al legamento della caviglia: 4 mesi di stop. L'azzurro su twitter "Addio mia Rio!"

Fabrizio Berini
Gianmarco Tamberi

Foto ANSA

 

 

Gianmarco Tamberi,il 24enne atleta delle Fiamme Gialle, continua a stupire il mondo dell’atletica ma, questa volta, la gioia lascia subito strada alla incredibile delusione “olimpica”. Nel corso del meeting di Montecarlo, 9ª tappa della IAAF Diamond League e davanti ai migliori specialisti al mondo, il saltatore marchigiano prima stabilisce il nuovo record italiano assoluto di salto in alto superando quota 2.39 ma, subito dopo, durante la rincorsa per andare ancora più su, con l’asticella piazzata a 2.41, si fa male alla caviglia ricadendo sul materasso e viene trasferito subito in ospedale per accertamenti. Dopo una notte di speranze ridotte al lumicino ecco la sentenza definitiva che gli impedirà di partecipare alle Olimpiadi: "lesione del legamento deltoideo, dovuta all'eccessiva pronazione del passo che ha portato allo strappo di alcune fibre del legamento anteriore della capsula". L'azzurro è seduto a pochi passi, la gamba sinistra appoggiata alla stampella, il volto che a stento trattiene le lacrime. 

La gara fino al momento del “crac” era stata come sempre emozionante con un crescendo prestazionale che, dopo il titolo mondiale indoor a Portland e l'oro europeo della settimana scorsa ad Amsterdam, lo ha portato ad aver ragione di tutti gli avversari in pedana superando, al terzo tentativo, i 2.39 dopo aver superato, con qualche sbavatura, le quote di 2.31, 2.34 e, con un solo assalto, i 2.37. A questo punto vittoria in cassaforte con ritocco del record italiano assoluto che già gli apparteneva con 2.37 all'aperto e 2.38 indoor.

A questo punto “Gimbo”, ormai sempre più personaggio agli occhi degli appassionati di atletica e incitato a gran voce dal pubblico monegasco per tutta la serata, punta alla quota superiore ma al momento dello stacco con il piede sinistro qualcosa va storto con la scarpa che si rompe e la rincorsa termina inevitabilmente sul materasso. La smorfia di dolore dell’atleta e le sue urla di dolore scuotono subito tutto lo stadio che assiste con preoccupazione all'uscita in lacrime sulla macchina dell’organizzazione, con la borsa del ghiaccio sulla zona dolorante, per raggiungere l’ospedale.

Le prime parole del padre-allenatore di Gianmarco, Marco, sembravano lasciar trasparire qualche speranza: "Non mi sembra il tendine, ora faremo i controlli del caso, ma voglio essere ottimista. Gianmarco ha la caviglia gonfia. Mentre saltava ha sentito, al momento dello stacco, che si stava storcendo tutto". Poco dopo, attraverso una nota ufficiale delle FIDAL, sempre Marco Tamberi, padre-allenatore di Gianmarco spiegava che "i primi accertamenti effettuati dai medici dell'ospedale di Montecarlo sembrerebbero escludere lesioni di particolare rilievo nella zona interessata". Oggi purtroppo il responso clinico definitivo letto dal Prof. Benazzo dell'Ospedale di Pavia che non lascia spazio ad altro che ai grandi rimpianti per un atleta straordinario che sicuramente ci avrebbe fatto divertire e che speriamo di rivedere presto volare sempre più in alto.

Per la cronaca la gara ha visto al secondo posto il campione del mondo di Mosca Bohdan Bondarenko con 2,37 al secondo tentativo, terzo il siriano Ghazal con 2,34. Con il salto a 2.39 Tamberi scala le graduatorie all-time di specialità: ora si colloca, nelle liste outdoor, al 13° posto nelle liste mondiali outdoor e al 17° nelle liste combinate indoor-outdoor oltre a raggiungere il 9° assoluto in quelle europee.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Calcio, per le big arriva il momento della verità
In campionato le prime 7 in classifica vincono tutte

Calcio, per le big arriva il momento della verità


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU