allarme bomba rientrato

Londra, che c**** fai?

Non era un vero ordigno, quello trovato ieri allo stadio di Manchester, ma la paura è stata tanta. L'Isis se la ride ed intanto pianifica un attentato in Turchia

Redazione
Londra, che c**** fai?

Foto ANSA

L'Inghilterra ha un partito islamico, un sindaco islamico, grande accoglienza per gli islamici e poi, al primo pacco sospetto se la fa sotto temendo trattarsi di un ordigno? Islamico pure quello? C'è qualcosa che non torna in questa politica dell'accoglienza a tutti i costi, se poi basta un nonnulla per rendersi conto che la logica delle "porte spalancate" non garantisce l'immunità dal pericolo fondamentalista. Anche quando, come in questo caso, il pericolo è solo nelle fantasie dei radical-chic.


Già perché, gratta gratta, si scopre che è stato un falso allarme, quello della bomba che ha portato allo sgombero immediato dello stadio di Manchester (ma il pubblico è sfollato "lentamente", in perfetto stile british, hanno scritto i tabloid; a parte quei quattro scemi ultrà che non se ne volevano andare e che urlavano che neanche l'Isis avrebbe impedito loro di divertirsi. Se la bomba ci fosse stata davvero sai che divertimento...).


O meglio, un ordigno c'era davvero. Ma era finto ed era stato "dimenticato" all'Old Trafford durante un'esercitazione di sicurezza. Più esercitazione di questa... Gente che ha tagliato la corda, via vai di ambulanze, polizia, cani antiterrorismo e mezzi artificieri, bambini in lacrime e genitori in ansia, quando ancora non si sapeva che si era trattato di un falso allarme.

Un episodio che dovrebbe indurre a riflettere su quanto siano fragili le convinzioni degli accoglienti a tutti i costi, passati da radical-chic a ridicol-choc. La stampa britannica parla di "facce rosse", come i colori del Manchester, e, mentre si prepara un'inchiesta sull'accaduto, chiede che venga fatta piena luce ed emergano i responsabili della "grave gaffe" che ricorda comunque come sia alto il livello di tensione per gli attacchi terroristici nel Regno Unito. Quanto all'Isis, che probabilmente se la sta ridendo per il clima di panico che è riuscito a creare nelle nazioni "accoglienti" d'Europa, non paga di aver involontariamente mandato a monte una partita di calcio, adesso pensa in grande e punta alla Giornata mondiale della gioventù e dello sport. Quella che si terrà ad Ankara il 19 maggio.


L'allarme arriva dai servizi segreti turchi che, secondo quanto riferito dal quotidiano Haberturk, avrebbe identificato "dieci jihadisti dell'Isis entrati in Turchia dalla provincia di Gaziantep, nel sudest del Paese, con l'obiettivo di condurre altrettanti attentati in zone metropolitane, soprattutto ad Ankara". Il Califfato avrebbe intenzione di colpire anche il mausoleo Anitkabir di Mustafa Kemal Ataturk, il fondatore e primo presidente della Repubblica turca, sempre il 19 maggio, oltre a un compound militare nel quartiere di Cebeci e l'ambasciata degli Stati Uniti ad Ankara. Con bombe vere, questa volta.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU