Difesa degli interessi nazionali, lotta alla clandestinità, sostegno a chi è in difficoltà tra i primi punti

Salvini e Di Maio lavorano al Governo populista

Mattarella mette subito l'avviso: l'Ue non si tocca. La critica all'Europa però può rendere più forte l'istituzione continentale

Alessandro Morelli
Salvini e Di Maio lavorano al Governo populista

Foto ANSA

Mentre i tecnici sono al lavoro per trovare una linea comune su immigrazione, economia e giustizia, Matteo Salvini e Luigi di Maio proseguono il lavoro di mediazione per decidere chi possa guidare il Governo giallo-verde in un momento tanto difficile per il Paese.

Sergio Mattarella in mattinata ha tenuto ad attaccare le forze politiche pronte "a proporre soluzioni tanto seducenti quanto inattuabili, certe comunque di poterne addossare l’impraticabilità all'Unione". Peccato che le visioni promosse in campagna elettorale dai partiti populisti abbiano avuto un enorme successo tra i cittadini italiani che non ne possono più dello strapotere di Bruxelles sulle scelte nazionali.

Una chiave di rilancio dell'azione dell'Ue e non di attacco, una critica costruttiva che, se non presa debitamente in considerazione, rischia di minare in maniera definitiva il rapporto tra cittadini ed Europa Superstato.


Tutti hanno ben presente il ruolo di Mario Draghi e della Bce rispetto al debito italiano ma questo non può essere certo il motivo di commissariamento delle libertà dell'Italia di fronte alle sfide che l'attendono.


Per questo Salvini sta cercando con equilibrio di trovare le giuste vie di uscita da una situazione difficile nella quale le variabili aperte sono ancora tante a partire dalla posizione di Silvio Berlusconi fino alla lista di ministri a partire dal premier.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Genova, il PD si prende i fischi, Orfini carica a testa bassa
chi ha preso gli applausi, chi le urla "vergogna"

VIDEO / Genova, fischiato il PD. E adesso Orfini carica a testa bassa

Molotov contro la Guardia costiera tunisina, morti quattro clandestini
hanno incendiato il barcone per coprirsi la fuga ma...

Molotov contro la Guardia costiera tunisina, morti quattro clandestini

Stop invasione? La Sinistra strilla e frigna
e adesso tutti quei potenziali voti?

Stop invasione? La Sinistra strilla e frigna


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU