Operazione della Dia di Agrigento

Mafia, sequestro beni da 550mila euro a imprenditore palermitano

Il provvedimento riguarda due fabbricati, ventisei terreni, un'impresa agricola, nonché conti correnti, titoli, buoni postali e carte di credito

Fabio Cantarella
4 milioni di euro sequestrati ad imprenditore mazarese

Nei giorni scorsi la Direzione Investigativa Antimafia di Agrigento ha sequestrato beni per un valore di oltre 550mila euro ad un imprenditore 64enne originario di Castronovo di Sicilia (Pa), attualmente detenuto per associazione mafiosa.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Tribunale di Palermo - Sezione Misure di Prevenzione, sulla base di quanto emerso dalle indagini bancarie e patrimoniali eseguite dalla D.I.A. agrigentina, d'intesa con il procuratore aggiunto Bernardo Petralia, coordinatore del "Gruppo Misure di Prevenzione", della D.D.A. di Palermo.

Nel 2002 l'uomo, indagato per associazione mafiosa, è stato tratto in arresto da personale della D.I.A. nell'ambito dell'operazione "Cobra". In particolare, l'imprenditore aveva avuto contatti sia con le cosche attive nelle province di Agrigento, Palermo, Catania e Roma, ed anche con quelle del nisseno, come il clan Madonia di Gela.

Nel 2011, l'imprenditore è stato anche indagato nell'ambito dell'indagine antimafia denominata "Kamarat", venendo condannato in appello nel 2014 a 8 anni per associazione mafiosa. Il provvedimento di sequestro ha riguardato 2 fabbricati, quota parte di 26 terreni, un'impresa individuale agricola e il relativo compendio dei beni aziendali, nonchè numerosi rapporti finanziari (conti correnti bancari, conti deposito titoli, buoni postali, carte di credito), per un valore di oltre 550.000 euro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Vogliamo fare i poliziotti"
Parla Massimiliano Pirola, esponente del SAP di Milano

Tutele zero per noi poliziotti

Si finge medico, abusa di una donna
a PORTO SANT'ELPIDIO nelle marche

Si finge medico, abusa di una donna

Milano: senzatetto tra paura e gelo
Milano: senzatetto sempre più a rischio aggressioni in balia di notti gelide

Senzatetto: "Dormitori sporchi, meglio la strada anche se abbiamo paura"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU