in pubblico protestano ma poi...

USA: gli anti-Trump? Non hanno votato

Più della metà dei manifestanti che sono stati arrestati a Portland nel corso degli scontri risultano non essersi recati alle urne per le presidenziali

Redazione
Usa: protestano contro Trump, ma in realtà non sono nemmeno andati a votare

Alcuni dei manifestanti. Foto ANSA

Negli Stati Uniti è facile per le autorità riuscire a sapere se una persona sia andata o meno a votare, infatti per poter esprimere la propria preferenza è necessario prima registrarsi sul sito CanIVote.org e iscriversi inserendo nome, cognome e luogo di residenza per venire così indirizzati al proprio seggio elettorale. Stando alle informazioni raccolte dal portale KGW News, la polizia avrebbe eseguito una verifica in tal senso sui manifestanti contro Donald Trump arrestati a Portland a causa del loro comportamento violento, arrivando a fare una scoperta che ha dell'incredibile.

Tra le 112 persone che sono state fermate nel corso degli scontri, infatti, almeno 69 quindi oltre la metà non si sono recate alle urne per le presidenziali e non hanno quindi espresso la propria preferenza per nessuno dei candidati in corsa. Dopo la denuncia degli annunci relativi alle offerte di denaro per chi avesse accettato di fare da figurante anti Trump e quella dei pullman che trasferiscono le persone che protestano da un punto all'altro, ora ecco che questa notizia non fa altro che confermare l'inconsistenza delle manifestazioni, organizzate ad arte ad uso e consumo dei media.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU