IMMIGRAZIONE VIOLENTA

Africani gli devastano l'auto poi lo prendono a sassate

Succede a Brescia, la vittima avvicinata con una scusa è stata salvata dall'intervento degli agenti

Alex Bazzaro
Foto ANSA

Auto dei Carabinieri

Ha raccontato agli agenti di essere stato avvicinato da due cittadini africani con una scusa e che da li a poco è nato un diverbio. A quel punto gli extracomunitari hanno preso delle pietre e hanno iniziato a devastare la sua auto, prima il lunotto poi gli altri vetri. Infine non contenti hanno cominciato a colpire a sassate anche lui. Fortunatamente, nella prima mattinata di domenica 9 ottobre, una Volante della Questura è intervenuta per fermare il pestaggio, anche grazie al fatto che il ferito era riuscito a prendere il cellulare e a comporre il numero di emergenza del 112.

Grazie al tempestivo intervento, gli agenti della Volante sono riusciti a vedere il primo aggressore con ancora in mano la pietra. Si tratta di C.B.D., nato in Senegal nel 1972: è stato arrestato per rapina in concorso e danneggiamento. Il complice è invece riuscito a far perdere le proprie tracce.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"
un agente svela cosa c'è dietro gli sbarchi dalla tunisia

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU