SCHEGGE DVRACRVXIANE

Muore sgozzato da un immigrato e la stampa tace: ma ci pensa l'algoritmo di Google a sputtanarli...

0
Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster

Helmut Leftbuster nasce a Roma abbastanza tardi da essersi goduto i mefitici effluvi scolastici e universitari del ’68. Nella vita non scrive (semmai parla!), ma lo fa per passione e missione, essendo un convinto assertore di quelle libertà di pensiero e di opinione che, ben 3000 anni dopo Atene e Roma, vengono messe sotto assedio da una sorta di Pensiero unico depressivo, nichilista e soprattutto antidemocratico.

Il suo nome nasce dal connubio fra l’aulicità del romanticismo nibelungico e lo humor “trash” col quale Egli si rende guastatore delle peggiori ipocrisie progressiste e radical-chic.

Il “castigat ridendo mores” contraddistingue da sempre il tenore tematico e stilistico sia delle sue collaborazioni (Qelsi, Arianna Editrice e, ora, anche Il Populista) sia della gestione del blog che coordina, Aristocrazia Dvracrvxiana, ove si ciondola dal ghibellinismo dantesco (la “Dvra Crvx” del Poeta e non la “moscia crux” di 4 fricchettoni post-conciliari) a ricette gastronomiche identitarie messe a tavola per onorare  contadini e pastori nostrani ed indurre giovanissimi e massaie a dire "basta!" a venefiche porcherie sottocosto globalizzate e a cazzarate eque e solidali.

Il suo motto è «alla "povertà" si guarda, non si crede».

Muore sgozzato da un immigrato e la stampa tace: ma ci pensa l'algoritmo di Google a sputtanarli...

Foto ANSA

Dal momento che, quando ci scappa il morto, non resta mai spazio per interpretazioni tendenziose della notizia, loro levano direttamente la notizia. Il che è ancora più pericoloso del solito mistificarla, non solo perché è deontologicamente sacrilego non parlare di un omicidio, ma anche perché si sottrae un fatto di cronaca nera a quell'immenso cumulo quotidiano di notizie che la mediaticità di regime non riesce più a ficcare sotto lo striminzito tappeto della sua ipocrisia (ed il recente voto austriaco ne è prova inconfutabile).

Ebbene, gli algoritmi di internet non sono né di destra né di sinistra, e parlano chiaro: questo è lo "screenshot" delle voci trovate digitando le parole chiave concernenti il fatto in esame: "italiano di 52 anni accoltellato"; come vedete dalla sequenza dei risultati, a parte Il Giornale, qualche agenzia e la stampa locale, i magnati (e magnoni) della stampa/editoria non ne fanno nemmeno cenno. Potete fare voi stessi la prova.

Eppure non è morto un cane investito, è morto un uomo di 52 anni che ha avuto la sola "colpa" di trovarsi nel raggio di bighellonamento d'un figlio di papà annoiato. La dignità d'una morte non dovrebbe essere né di destra né di sinistra, proprio come gli algoritmi; mentre le menzogne e le omissioni stanno puntualmente, sempre dalla stessa parte.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU