No alla riforma del lavoro

I francesi di nuovo in piazza a Parigi contro il "Jobs act" imposto da Hollande

Secondo il sindacato Cgt, che guida la rivolta, i manifestanti sono stati 170mila. Proteste anche nella provincia intorno alla capitale, e in numerose altre città

Redazione
I francesi di nuovo in piazza a Parigi contro il "Jobs act" imposto da Hollande

Manifestanti a Parigi. Da ladmedia.fr

Giovedì 15 settembre la Francia, ancora sotto shock per la serie di attentati sventati per un pelo e jihadisti arrestati mentre ne progettavano altri, torna in piazza a protestare contro François Hollande e la sua riforma del lavoro, una sorta di "Jobs act" transalpino che aveva già provocato nei mesi scorsi numerose manifestazioni, che avevano portato al blocco totale della circolazione in molte zone del paese.

A Parigi ci sono stati momenti di tensione tra polizia e manifestanti nei pressi di Place de la Republique, al termine del corteo per chiedere l'abrogazione della "Loi travail". Lì è infatti arrivata la manifestazione partita dalla Bastiglia, e negli scontri un manifestante e cinque poliziotti hanno riportato alcune ferite. Si tratta della quattordicesima protesta nella capitale contro la riforma voluta dall'esecutivo socialista.

Secondo il ministero dell'Interno hanno partecipato circa 78mila persone, 65mila in provincia e 13mila a Parigi. Secondo il sindacato Cgt, che guida la rivolta, i manifestanti sono stati invece 170mila. In provincia, ha riferito il portavoce del ministero dell'Interno, Pierre-Henry Brandet, i 168 cortei hanno viste riunite 65mila persone. Proteste anche in altre città francesi: Tours, Marsiglia, Nantes, Rennes, Le Havre, Lione, Clermont-Ferrand, Grenoble, Châteauroux.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Trema pure Mattarella: "L'Ue rischia di saltare"
ormai non ci crede più neanche lui

Trema pure Mattarella: "L'Ue rischia di saltare"

Il mandante
parola di Sultano

Il mandante

Tu, islamico, ferma gli assassini maomettani!
Londra, il primo cittadino musulmano non batte un colpo

Tu, islamico, ferma gli assassini maomettani!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU