Lega primo partito in Consiglio

Genova, il sindaco Bucci: "Basta discriminare i genovesi"

Le dichiarazioni programmatiche del primo cittadino segnano una netta inversione di tendenza rispetto alle politiche della sinistra: "Non si può essere solidali solo con i migranti"

Redazione
Genova, il sindaco Bucci: "Basta discriminare i genovesi"

Foto ANSA

“Non si può essere solidali solo con i migranti. Basta discriminare i genovesi”. Le parole del sindaco di Genova Marco Bucci suonano come una rivoluzione nel clima un po’ opprimente del politicamente corretto. Segno che il cambiamento è già in atto nella capitale ligure, da quando a fine giugno la Lega, ora primo partito in consiglio comunale, ha posto fine al potere della sinistra che durava ininterrottamente dal dopoguerra. Nell’illustrare le linee programmatiche della “città solidale”, il primo cittadino ha dichiarato di voler mettere al primo posto la famiglia. Eliminando ogni forma di discriminazione.

“Saremo solidali con tutti, che significa non solo con i migranti. È doveroso aiutare tutti indistintamente, genovesi compresi, che in questo momento si sentono penalizzati dalle scelte”, il riferimento implicito può rimandare, per esempio, alle graduatorie delle case popolari o degli asili nido. Insomma, Bucci e la sua giunta garantiscono grande attenzione al tema del sociale e alla solidarietà verso chi vive in condizioni difficili, senza meccanismi di discriminazione al contrario. Non solo. Come promesso in campagna elettorale sarà costituita l’Agenzia per la famiglia, organismo di tutela che avrà il compito di verificare che “tutte le attività dell’Amministrazione comunale vadano nella direzione di un sostegno alla famiglia”. Rispetto all’impostazione ideologica della sinistra vetero comunista che ha (mal)governato Genova per decenni, è un netto cambio di marcia. Direzione buonsenso.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU