agenti offesi e presi a botte

Torino, zecche rosse contro la polizia. Per difendere lo spacciatore africano

L'episodio nel ghetto multietnico di Barriera. Contro gli agenti, anche il lancio di una bicicletta

Redazione
Torino, rivolta contro la polizia: gli agenti offesi e presi a botte. La sindaca: “Comportamento vergognoso”

Foto La Stampa

Dai palazzi e dagli alloggi di ringhiera a Barriera di Milano, il quartiere multietnico di Torino, sono scesi in quaranta, al grido di "fascisti cosa credete di essere", per aggredire i poliziotti che avevano fermato uno spacciatore gabonese. Circondati e bersagliati di botte, due agenti sono rimasti feriti. L’episodio si è verificato martedì mattina, in corso Giulio Cesare.


"Nell’abitazione gli agenti hanno trovato della droga così è scattato l’arresto. E mentre i poliziotti ammanettavano il giovane gabonese, altri residenti hanno iniziato a prendere a spintoni i poliziotti. Qualcuno ha lanciato una bicicletta e altri hanno urlato dal balcone, innescando la rivolta di quartiere", ha scritto La Stampa. "Per il giovane africano è stata applicata la custodia cautelare in carcere". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Menoona Safdar, la ragazza residente in provincia di Monza e trattenuta in Pakistan dal 2017 contro la sua volontà, torna in Italia
trattenuta a forza dalla famiglia integralista

La giovane pakistana sequestrata torna in Italia. Grazie alla Lega

Il PD e quella opposizione “da cani”
STATE ATTENTI AI CANI FASCISTI, LA FOLLIA DEM

Il PD e quella opposizione “da cani”

Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane
contestano le nuove regole per le prestazioni agevolate

Scuola a Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane

Gira nudo per strada a Milano: "Voglio lasciare l'Italia!"
immigrato dà in escandescenze a niguarda

Gira nudo per strada a Milano: "Voglio lasciare l'Italia!"

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"
la denuncia del presidente magiaro

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU