TEMPI CHE CAMBIANO

Le zie sono tornate di moda

Negli USA le chiamano "Panks". Carine, in carriera, single. Segni particolari: impazziscono per i propri nipoti

Elena Salvarezza
Le zie sono tornate di moda

Agosto 2016. Una donna su quattro non è madre per svariati motivi. Vuoi per aver dato priorità alla carriera, vuoi per problemi di salute o per la mancanza di un compagno, sta di fatto che non hanno avuto quel figlio che tanto desideravano, ma allo stesso tempo amano cosi tanto i bambini da volersi dedicare con anima e cuore a quelli di sorelle o migliori amiche.

NEGLI USA LE CHIAMANO "PANKS" - È dagli Usa che nasce il termine "Panks" per definire donne tra i 30 e i 50 anni, single, dedite alla carriera, alla moda, che per legame d'amicizia o di sangue vestono i panni della "zia". Queste figure, nel Nordamerica, sono così tanto diffuse da aver istituito in loro onore "la giornata delle zie", il 24 luglio.
Ne è un esempio l'amicizia che lega le due attrici della serie "Friends", Courtney Cox (che ha una bambina di 12 anni) e Jennifer Aniston, o ancora Drew Barrymore e Cameron Diaz, quest'ultima molto legata ai figli dell'amica.

E IN ITALIA? - Nel nostro paese sono 700 mila le Panks. Va da sé che il supporto della zia sta diventando sempre più importante per la crescita dei bambini e un saldo punto di riferimento nella loro crescita. Si tratta di una persona di famiglia, o di fiducia chiaramente, con la voglia di rendersi utile perché mossa da affetto incondizionato e da quel bisogno di colmare l'assenza di un figlio nella propria vita. A sua volta sono adorate e ricambiate dai nipoti, che le vedono come figure moderne al loro fianco, capaci di trasmettere amore e consigli che non avrebbero mai accettato se elargiti dai genitori.


UN LEGAME SPECIALE - Eh già, diventare zia. Tre sole lettere per una gran bella parola. Succede all'improvviso. Ti ritrovi nell'anticamera del reparto più bello dell'ospedale, con gli occhi lucidi e tutto il mondo scompare. E poi appare tuo nipote. Se non sei mamma, nulla ti prepara alla vista di un "esserino" così piccolo: manine, piedini, orecchie, tutto al loro posto. La prima, vera, gioia quando lo vedi. Per 9 lunghi mesi quel bambino è nel suo mondo, ma è impossibile non amarlo già: biondo o moro, poco importa, perché la follia in famiglia è già iniziata.

LA FIGURA DELLA ZIA - La figura della zia si troverà sempre "dietro al palco" del suo più bel teatro: non riuscirà a viverlo tutti i giorni, ma sarà zia per sempre, perché ha tasselli del suo stesso DNA. Sarà sempre una parte integrante della sua vita, che non smetterà di perdere il senno ogni volta che lo avrà accanto e che lascerà la propria porta sempre aperta per lui.
Perché i nipoti sono capaci di colmare quel bisogno d'affetto, più che umano, e quella voglia di correre da loro per cercare pace dopo una lunga giornata alle prese con i problemi quotidiani. Non c'è dubbio sul regalo più grande che ti possa regalare la vita: dare affetto ed esserne eternamente ricambiati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU