C'è chi si difende

Nuova invasione di clandestini dalla Turchia? La Slovenia blinda le frontiere

Nel timore che la rotta migratoria balcanica possa essere riattivata in autunno, Lubiana si prepara ampliando il "muro" di filo spinato al confine con la Croazia

Redazione
Nuova invasione di clandestini in arrivo: la Slovenia blinda le frontiere

L'esercito sloveno installa la barriera sul confine. Da sloveniatimes.com

Per il forte timore che la rotta migratoria balcanica possa essere riattivata ad autunno, la Slovenia si sta intensamente preparando per un nuovo impatto migratorio, incluso il mantenimento del filo spinato in molti tratti di confine con la Croazia. Secondo il quotidiano sloveno Dnevnik, il governo di Lubiana sta considerando tutta una serie misure per affrontare l'eventuale nuova ondata di clandestini. Negli scorsi giorni sono state organizzate riunioni di coordinamento a tutti i livelli decisionali e operativi. Il centro di accoglienza di Logatec ha ordinato nuovi container abitativi e tende per un totale di 5.000 mila metri quadri.

Il filo spinato al confine della Croazia non è stato mai rimosso e ora sono in corso lavori per la sua manutenzione; è inoltre molto probabile che sia ampliato. I preparativi in corso sono conseguenza dell'incertezza sulla tenuta dell'accordo Turchia-Ue sui migranti siriani, specie dopo il fallito golpe e il riavvicinamento di Ankara a Mosca. "Se la Turchia lasciasse passare alcune centinaia di migliaia di migranti in Grecia, tutti i Paesi sulla rotta balcanica non avranno possibilità di fermarli", ha detto un alto funzionario del governo, che ha chiesto l'anonimato. "La Slovenia si potrebbe trovare nella situazione di diventare un hot spot europeo dato che, a differenza dell'anno scorso, l'Austria e la Germania si rifiuteranno di accoglierli", ha concluso.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca
populisti al governo con le idee chiare

Turchia in Europa? L'Austria dice "nein". Ed Erdogan sbrocca

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk
Orbán: 30 milioni di euro per proteggere le frontiere Ue

L'immigrazione divide l'Unione europea: duro scontro fra la Merkel e Donald Tusk


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU