Crisi economica in Europa

Non sono bastati 326 miliardi di euro per salvare la Grecia e noi paghiamo...

La povertà aumenta, la disoccupazione dilaga, il PIL è precipitato e il potere d'acquisto è crollato. La crisi sta fagocitando non solo la Grecia, ma tutto il Vecchio Continente

Ismaele Rognoni
Non sono bastati 326 miliardi di euro per salvare la Grecia e noi paghiamo...

Un anno fa, precisamente tra il 14 e il 15 agosto, l'Europa approvò il piano di salvataggio per la Grecia equivalente ad un contributo di 86 miliardi di euro che fece arrivare tale totale di aiuti a 326 miliardi di euro in cinque anni. Un anno dopo, tuttavia, l'economia greca non è migliorata secondo quanto si aspettava Bruxelles; nel secondo trimestre del 2016 il PIL è cresciuto pochissimo, non rappresentando svolte significative.

Dal 2010 ad oggi la Grecia ha perso un terzo del suo PIL, i greci che vivono in povertà hanno visto calare del 42% il loro potere d'acquisto, mezzo milione di persone è fuggito in altre nazioni e il debito dello stato greco è salito a 320 miliardi di euro, il secondo più alto del mondo. I segnali positivi sono estremamente pochi e i sondaggi prevedono che la disoccupazione aumenterà ancora. 
Gli aiuti economici, proveniente da paesi come l'Italia che stanno subendo anche loro i catastrofici effetti della crisi economica, sono risultati vani anche per via delle continue misure di austerità che l'Unione Europea impone alla Grecia e dalla scarsa volontà di Alexis Tsipras, premier e leader della sinistra radicale, di volersi ribellare. 

I creditori della Grecia, in particolare i Ministri delle Finanze europei, hanno deciso di alleggerire il debito greco, ossia ritardare le scadenze dei pagamenti che la Grecia deve effettuare per saldare i debiti, in cambio di nuove durissime riforme e mantenere un alto tasso di crescita che difficilmente sarà prevedibile. 
Anche negli altri paesi europei non va meglio. L'Italia ha un tasso di crescita economica dello 0,1%, la Spagna dello 0,7%, in Portogallo il debito pubblico sta spropositatamente aumentando e l'Irlanda ha avuto una crescita dovuta alle attività delle multinazionali statunitensi, ma il mercato immobiliare è fonte di problemi finaziari per gli irlandesi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU