è campione mondiale di moto d'acqua, ma l'italia lo snobba

Fabio Incorvaia: "Ragazzi, non rinunciate mai ai vostri sogni!"

Non solo giovani e scienziati, anche le nostre eccellenze nell'ambito sportivo sono costrette a cercare fortuna altrove...

Alfredo Lissoni
Sci d'acqua

Fabio Incorvaia, 42 anni, savonese, campione mondiale di moto d'acqua è una delle tante eccellenze che il nostro Paese s'è fatto scappare. Il perché, scopriamolo assieme. IlPopulista lo ha intervistato


Fabio, due mesi fa hai vinto un importante titolo mondiale, di che si tratta?

Due mesi fa ho vinto il mio 7° titolo mondiale di moto d'acqua; dopo il mio 1° titolo mondiale nel 2007 al mio rientro in Italia mi aspettavo riconoscimenti, notorietà e supporto da parta della Federazione italiana motonautica cui ero iscritto e tesserato,in quanto campione italiano 2004 e campione europeo 2007.


E invece?
A monte di una spesa di oltre 30.000 euro - tutto documentato - per la spedizione per il mondiale negli Stati Uniti e la garanzia di aiuti e premi in caso di vittoria del titolo mondiale da parte della Federazione, mi hanno dato un rimborso e premio di 2.300 euro, dicendo che non avevano soldi e che non si aspettavano una vittoria (però il segretario della Federazione 140.000 di stipendio annuali li prende).


E allora cosa hai fatto?
Nel 2008 sono tornato negli Stati Uniti, in Arizona a Lake Havasu per difendere il titolo del 2007; ho conosciuto il presidente della Federazione Serba e mi ha proposto di correre per loro, che potevano aiutarmi nelle spese già per il doppio di quello che mi aveva dato l'Italia nel 2007. Così mi sono iscritto come atleta della Serbia; ho vinto il 2°mondiale e al rientro mi hanno dato il passaporto serbo. Ho doppia cittadinanza per onori sportivi. Oggi, dopo 6 mondiali vinti (2010, 2013 doppio titolo, 2015 e 2017) sono una star in Serbia, tipo Valentino Rossi, e lo Stato Serbo mi paga le trasferte e tutto quello di cui ho bisogno per mantenere alto il nome della Serbia nel mondo sportivo. Vado spesso a Belgrado per interviste a TV e giornali e ho controlli severissimi antidoping ogni 4 mesi.


In Italia non se ne è parlato molto delle tue vittorie, come mai?

Lo Stato Italiano assolutamente non mi segue, visto lo schifo che è stato fatto al mio rientro...


Magari c'è maggiore attenzione verso altri sport?

Tutti gli sport sono uguali, non c'è distinzione, ma purtroppo il calcio è il calcio. Naturalmente ho parecchi amici che sono sportivi famosi, come calciatori di serie A. Anzi, il mio migliore amico è proprio un calciatore, un mio grandissimo fan, che mi dice che è vergognoso tutto ciò...


Quindi sportivamente sei "emigrato"...

Io mi alleno a Savona dove abito; ho chiamato anche la Gazzetta dello sport ma mi hanno detto che non interessa a nessuno il mio sport! Provate ad andare voi a 150 km orari sull'acqua, in mezzo alle onde, domare 400 cv! Oggi devo ringraziare la Serbia se sono 7 volte campione del mondo, non certo l'Italia.


Secondo te c'è dunque qualcosa che non va, nel sistema italiano?
Tanti sportivi si lamentano perché vengono presi in considerazione solo durante le Olimpiadi. Appena finiscono le dirette in tv gli sportivi vengono dimenticati, a meno che non fai come Federica Pellegrini, che quando non vinceva finiva sui giornali per i fidanzati che cambiava. Dovrei fare le corna alla mia bellissima moglie con qualche personaggio famoso? (scherza)

Ma almeno lo Stato italiano ti supporta in qualche modo?
Ormai sono molto legato alla Serbia. Ma fa molto effetto sentire l'inno serbo al posto dell'inno italiano.


Che messaggio vorresti dare ai giovani?

Ai giovani voglio dire di inseguire i propri sogni e di trovare ogni strada possibile per poterli realizzare. Perché purtroppo siamo costretti a combattere contro la negligenza e il menefreghismo delle Federazioni e dello Stato Italiano e non è giusto che per colpa d'altri non possiamo realizzarli!



LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"
"Ci hanno fatto ingoiare troppi sì, non siamo servi "

Governo, Salvini: "Liberi dire no a Bruxelles, Berlino, Parigi"

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"
Intervista al responsabile economico della Lega

Reddito di cittadinanza M5S, Borghi: "Una pacchia per immigrati e rom"

Rabushka: “La Flat Tax di Siri è la migliore al Mondo!”
Il consigliere economico di Reagan, esalta la Tassa Piatta targata Lega

Rabushka: “La Flat Tax di Siri è la migliore al Mondo!”


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU