amici a 4 zampe

Trilly Bau e i divieti di accesso ai cani

Arriva il nuovo frizzante libro di Daniela Motzo che interpreta la filosofia di vita della bassottina di casa

Stefania Genovese
Trilly Bau e i divieti di accesso ai cani

La nostra reporter canina Trilly si è nuovamente messa all'opera, e grazie alla penna prestatole dalla sua segretaria umana si cimenta a raccontarci le sue nuove avventure in cui, nuovamente esprime in modo simpatico e diretto tutte le sue congetture e le sue acute riflessioni sul mondo che la circonda. Questa volta Trilly propone cinque episodi che hanno come denominatore comune il famigerato "Divieto di accesso (ai cani)"; a questo proposito risulta essere molto accattivante e quanto mai esplicativa la copertina grafica che ritrae la malcapitata Trilly dalla espressione un po' crucciata  ed implorante, trattenuta proprio da uno di questi cartelli (a questo proposito i disegni che accompagnano le singole storie sono di Lisa Lion).


Trilly e la sua mamma umana incorrono in diverse situazioni in cui purtroppo ai cani vengono preclusi luoghi come spiagge, bar, supermercati, con addotte motivazioni molto superficiali e soprattutto denotanti non solo poca sensibilità ma molti comuni pregiudizi difficili da estirpare. Apprendiamo così che Trilly, coinvolta suo malgrado, in una accesa e vivace protesta da parte della sua mamma in un bar, i cui proprietari non avevano gradito che lei vi entrasse, grazie alla sua spiccata abilità di escapologa alla Houdini, fugge, liberandosi dal guinzaglio, e  stizzita corre dalla sua sorella lupo Onda, incredula di essere la causa di tanto clamore.


Ma la bassottina incorre ahimè in altre occasioni in cui l'ignoranza e la diffidenza umana le precludono di passeggiare o sostare in luoghi ameni come ad esempio la spiaggia o la battigia; anche in questo caso persone prepotenti e schizzinose adducendo la scusa della igiene e della pulizia allontanano la dolce bassottina, non concedendole neppure la gioia di accoccolarsi nella sua piccola tana ricavata nella sabbia, dopo essersi un poco rinfrescata nell'acqua di mare. Trilly da cagnolina sensibile percepisce subito l'astio e la maldisposizione nei suoi confronti e nonostante sia di buon carattere si mette a ringhiare verso coloro che percepisce incolleriti e prepotenti. Gli ultimi due episodi narratici da Trilly sono molto significativi; insieme alla sua mamma umana si trova ad essere respinta da un supermercato che inizialmente aveva garantito l'accesso ai cani ed aveva allestito dei carrelli in cui si potevano appunto tenere le bestiole.


Infine Trilly espone alcune riflessioni su alcuni conoscenti di famiglia che pur avendo molto spazio non tengono alcun animale, non accettando neppure la visita di quelli che appartengono ai loro amici. Anzi Trilly ci riferisce che gli unici animali osservati in quella casa dalla sua mamma umana erano stati quelli imbanditi sulla tavola! In conclusione la nostra beniamina riflette su quanto incongruenti ed illogici possano essere i divieti agli animali posti in ogni luogo cittadino, ancora oggi accusati di creare disordine, sporcizia e di attentare alla salute dei bambini perché portatori di presunte malattie, mentre molto spesso sono proprio gli esseri umani con la loro maleducazione ed inciviltà a creare degrado intorno a loro. Trilly così auspica che un domani non molto lontano lei e tutti gli altri suoi amici di pelo, possano andare ovunque senza restrizioni, ma accolti favorevolmente da tutti coloro che comprendono il loro prezioso valore di essere socievoli affettuosi ed empatici.


Daniela Motzo, grazie alla piccola e curiosissima Trilly, si è resa portavoce di tutti i proprietari di cani che ancora troppo spesso devono rinunciare a portare con loro in vacanza o in molti luoghi pubblici i propri beniamini; nonostante ci siano ogni anno campagne di sensibilizzazione verso questa problematica e maggiori aperture verso l'accoglimento dei pet, rimangono ancora troppe zone d'Italia indifferenti, antiquate e superficiali non deputate ad offrire ospitalità agli animali ed ai loro amici umani. A questo punto auspichiamoci che l'augurio di Trilly, un mondo dove cani e uomini convivano e si rispettino reciprocamente, possa concretizzarsi quanto prima.

Daniela Motzo. Vietato l'accesso di Trilly Bau. Disponibile su Amazon.

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini stronca Sala: "Sia più attento alla città"
"Diritto a riposo di pari passo col lavoro"

Salvini stronca Sala: "Sia più attento alla città"

Gatti seviziati e uccisi a Marsala
riti satanici o imbecillità criminale?

Gatti seviziati e uccisi a Marsala

Scoperta in Florida una lumaca marina Spiderman
spara mucose simili a ragnatele

Scoperta in Florida una lumaca marina Spiderman

Acquario: come gestire il pesce chirurgo
immortalato dal film "alla ricerca di dory"

Acquario: come gestire il pesce chirurgo

Tutti i segreti del nostro micio di casa
estate con un libro e con un pet

Tutti i segreti del nostro micio di casa


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU