Occhiuto: "stiamo riconquistando pezzi di città degradati"

Baraccopoli abbattuta a Cosenza

Il sindaco: "In quest'area, in particolare, erano presenti tonnellate di rifiuti di ogni tipo e fuochi nocivi in prossimità delle case"

Redazione
Baraccopoli abbattuta a Cosenza

Foto ANSA

È stata abbattuta venerdì mattina, a Cosenza, l'ultima struttura abusiva presente nell'area che nel tempo è diventata nota come la baraccopoli di via Reggio Calabria, un insediamento nato circa 70 anni fa. Le operazioni di demolizione sono iniziate alle 7 grazie a un'azione della Polizia municipale coordinata dall'ispettore Giacomo Fuoco con il supporto del Nucleo decoro urbano che ha provveduto a monitorare le attività dall'alto con l'utilizzo di un drone.

Si tratta di un intervento fortemente incisivo che dà il via libera alla riqualificazione complessiva della vasta zona di cui l'avveniristico ponte di Calatrava è il simbolo principale. "Stiamo riconquistando un po' alla volta pezzi di città - ha detto il sindaco Mario Occhiuto, che ha assistito sul posto all'abbattimento delle baracche - E stiamo intervenendo proprio su pezzi di città degradati per crearne altri di qualità. In quest'area, in particolare, erano presenti tonnellate di rifiuti di ogni tipo e fuochi nocivi in prossimità delle case".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno
Era ai domiciliari per altri reati, non poteva uscire di notte

Barista violentata, preso il presunto autore: è rumeno

Roma, colpo ai Casamonica: 31 arresti
blitz contro la nota famiglia sinti

Roma, colpo ai Casamonica: 31 arresti

Milano, mignotte "China" addio
giro di vite sui bordelli cinesi

Milano, mignotte "China" addio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU