Gran Premio di Germania

MotoGP: capolavoro di Marquez che prenota il Mondiale. Solo ottavo Rossi

In una gara condizionata dalla pioggia strategia perfetta dello spagnolo che cambia le gomme al momento giusto. Valentino ignora il box e vede sfuggire il decimo titolo

Fabrizio Berini
Marc Marquez

Foto ANSA

Nuova impresa del "cabroncito" Marc Marquez che sul tortuoso circuito del Sachsenring (Germania) domina la nona prova del campionato mondiale della MotoGP e grazie alle scelte sbagliate di Valentino Rossi e ad un week-end totalmente negativo di Jorge Lorenzo, mai a suo agio in qualsiasi condizione climatica, scappa in testa al Mondiale.

A condizionare pesantemente la gara è l'abbondante pioggia caduta durante la giornata che obbliga i piloti a scattare con gomme "rain" da bagnato estremo e mischia sensibilmente i valori di forza visti fino alle qualifiche del giorno prima. A comandare la gara per lunghi tratti è Andrea Dovizioso che con la sua Ducati controlla agevolmente il gruppetto di inseguitori capitanato da Rossi con a ruota Barbera, Miller e Crutchlow. Lo stesso Marquez nei primi giri appare in grande difficoltà scivolando fino al decimo posto, peggio di lui riesce a fare Lorenzo che alla fine chiuderà addirittura in quindicesima piazza raccogliendo un solo punto mondiale.

Verso metà gara, con il cielo che si apre lasciando filtrare qualche raggio di sole, inizia ad asciugarsi la traiettoria e tutti i team iniziano a valutare quale possa essere la strategia migliore da adottare e se sia il caso di rischiare il cambio moto per passare a gomme intermedie o da asciutto. A rompere gli indugi è la Ducati di Andrea Iannone che in un paio di giri si avvicina ai tempi dei battistrada. Marquez, supportato alla grande dal suo box, capisce che per rimontare dalla decima posizione deve prendere qualche rischio e rientra per il cambio moto scegliendo addirittura le gomme da asciutto. È la scelta che deciderà la gara!

Al rientro in pista l'alfiere del Team Repsol Honda inizia a volare piazzando giri veloci in rapida successione e recuperando ai piloti di testa oltre 6 secondi al giro. Dal box Yamaha provano a richiamare più volte Valentino Rossi per il cambio moto ma il pesarese, forse distratto dalla bagarre in cui era coinvolto, continua la sua corsa per troppi giri ignorando le segnalazioni del muretto. Quando finalmente il quartetto di testa, ad eccezione del solo Jack Miller, rientra compatto in pit-lane è troppo tardi per fermare la furibonda rincorsa di Marquez che si ritroverà in testa con un vantaggio di oltre 20 secondi sugli inseguitori.

A questo punto si gareggia per il secondo posto e i più reattivi ad adattarsi alle nuove condizioni di guida sono Cal Crutchlow (Honda), che regala una grande gioia al suo team manager Lucio Cecchinello, e un determinato Andrea Dovizioso (Ducati) che a due curve dal traguardo svernicia Scott Reading (Pramac) che già pregustava il gradino più basso del podio. A seguire Andrea Iannone (Ducati), Dani Pedrosa (Repsol Honda), Jack Miller (Honda) bravo a bruciare negli ultimi km Valentino Rossi (Yamaha). Solo quindicesimo il campione del mondo in carica, Jorge Lorenzo.

A metà stagione la classifica sorride sempre più a Marquez che con i suoi 170 punti guida con ampio margine sul duo Yamaha con Lorenzo fermo a 122 e Valentino Rossi poco più indietro a 111. Ora breve pausa estiva per il circus della MotoGP che riaccenderà i motori il 14 agosto per il decimo appuntamento in Austria sul tracciato Red Bull Ring - Spielberg.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU