I ministri Ue

L'Italia del PD ha voluto i clandestini e ora se li tenga: "Nessuna modifica alle regole sugli sbarchi"

Nonostante le pantomime renziane, gli Stati europei chiudono le porte (e i porti) ribadendo che il governo di sinistra ha sottoscritto accordi come Triton

Redazione
L'Italia del PD ha voluto i clandestini e ora se li tenga: "Nessuna modifica alle regole sugli sbarchi"

foto ANSA

L’Italia resta lo zimbello d’Europa, con Renzi che ha svenduto il Paese trasformandolo nel campo profughi del continente attraverso accordi sciagurati. Ora gli Stati europei, anzi partner secondo il lessico europeista, ribadiscono semplicemente che loro i clandestini non li vogliono. Li ha voluti il governo PD e se li tenga, è il succo del messaggio.

I ministri degli esteri dell’Unione europea, nella riunione di lunedì, non modificheranno le regole sugli sbarchi, come riporta l’Agi citando “fonti Ue”. "Ci sono state ampie discussioni sul mandato" dell'operazione Sophia che deve essere rinnovato entro fine mese, ha spiegato una fonte Ue: "I cambiamenti di mandato previsti sono principalmente incentrati sui miglioramenti nel lavoro con la Guardia costiera libica" e "su una maggiore cooperazione con Frontex, Europol e Easo".

Secondo la fonte "un elemento di preoccupazione sollevato dalle autorità italiane è cosa fare con le persone salvate in mare e dove portarle. Sophia su questo è legata a Triton ed è difficile rompere la cornice dell'operazione", a proposito di accordi scellerati sottoscritti dal governo. Quindi, in sostanza, non cambia nulla. L’invasione prosegue come prima e più di prima, agevolata e “istituzionalizzata” dai politici piddini che ci governano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU