no a nuovi hotspot

Salvini: "Visti temporanei? A Bruxelles non li faranno mai"

Il leader leghista a Vibo Valentia: "Non è possibile che l'Italia si trasformi in un campo profughi e che il nostro paese si islamizzi"

Alfredo Lissoni
Salvini: "Visti temporanei? A Bruxelles non li faranno mai"

Foto ANSA

"Non esiste che vengano creati nuovi hotspot. Il problema non è mal comune mezzo gaudio cioè disperdere in mezza Italia centinaia di migliaia di clandestini. Il problema è chiudere i porti e riportare indietro queste persone, dalla Calabria alla Lombardia. Ed i visti temporanei a Bruxelles non li faranno mai". A dirlo il leader della Lega Matteo Salvini.


"Bisogna accogliere donne e bambini che scappano dalle bombe dell'Isis che non devono arrivare in Italia con canotti e salvagenti, ma in aereo e se è il caso il biglietto lo paghiamo noi. Allo stesso tempo non è però possibile che in Italia sbarchi tutta l'Africa". Lo ha dichiarato oggi a Vibo Valentia il segretario leghista, venuto ad inaugurare la sede di "Noi con Salvini". Ed ha poi aggiunto che "in Africa ci sono milioni di persone e non è possibile che arrivino tutti in Italia. I tedeschi non li vogliono, i francesi non li vogliono, gli spagnoli non li vogliono, non è possibile che l'Italia si trasformi in un campo profughi e che il nostro paese si islamizzi. Chi scappa dalla guerra va accolto dignitosamente, ma altrettanto dignitosamente vanno riaccompagnati coloro che non fuggono dalla guerra".


"Questo", ha aggiunto, "perché è impensabile accogliere tutti con una crisi economica che attraversa l'intera Italia e dove la disoccupazione giovanile a Vibo sfiora il 60% e nel resto della Calabria supera il 40%. Sono dati economici post bellici".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

La Boldrini ci taglia Internet
ma la rete non era sinonimo di libertà?

La Boldrini ci taglia Internet


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU