salvato in extremis

Tragedia della follia nel milanese: uccide la moglie e tenta il suicidio

Il sanguinario epilogo alla fine dell'ennesimo litigio. Lei voleva lasciarlo, lui ha reagito impugnando il coltello

Redazione
Tragedia della follia nel milanese: uccide la moglie e tenta il suicidio

Ha ucciso la convivente e poi ha tentato il suicidio. Lui, 33enne di Magnago, nel milanese, è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Legnano. La follia è esplosa ieri pomeriggio in uno stabile di via Cardinal Ferrari a Magnago, in provincia di Milano, dove sono intervenuti i carabinieri che hanno sequestrato un coltello da cucina con il quale l'uomo, dopo aver colpito la fidanzata, si è ripetutamente colpito al torace.

I carabinieri sono intervenuti sul posto intorno alle 14.15 per quella che era stata segnalata come una "lite". Sembra infatti che l'omicidio e il tentato suicidio siano avvenuti al culmine di un pesante litigio, l'ennesimo tra due conviventi in fase di separazione.

I militari hanno rinvenuto la vittima in fondo alle scale della palazzina, mentre l'uomo, in un lago di sangue ma cosciente, è stato soccorso dal 113 e portato in codice rosso in ospedale dove è stato sedato.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese
la ragazzina per disperazione si è tagliata i polsi

Promessa sposa a dieci anni, indagato il padre cingalese

Riuscito trapianto di faccia a Roma
ora in coma farmacologico

Riuscito trapianto di faccia a Roma

Ricattato dopo il sesso, 2 arresti
estorsione a genova, due in manette

"Filmato mentre facevi sesso. O paghi o..."

Napoli, parcheggiatore abusivo: "Dammi i soldi o ti rompo l'auto"
Aveva chiesto ad automobilista il pagamento di 3 euro

Napoli, parcheggiatore abusivo: "Dammi i soldi o ti rompo l'auto"

Sopravvissuto al ponte Morandi: "Qualcuno paghi"
Ardini era rimasto appeso all'auto a venti metri di altezza

Sopravvissuto al ponte Morandi: "Qualcuno paghi"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU