CAOS LIBIA

Le Nazioni Unite si svegliano. Al via la lotta agli scafisti

Nuova risoluzione ONU per fronteggiare il commercio d'armi diretto ai ribelli libici

Redazione
Nave Giuseppe Garibaldi

Foto ANSA

Sarà presto presentata in sede ONU una nuova risoluzione, progettata dagli Stati di Francia e Regno Unito, che andrà ad integrare la già attiva missione navale Sophia, avvallata da 28 governi nel settembre 2015 e mirata alla lotta contro i cosiddetti “scafisti”. La nuova proposta permetterà di intercettare le navi sospettate d’importare armi in Libia, sotto embargo ONU già dal 2011, e di formare attraverso l’addestramento una classe di Guardia Costiera libica, per renderla in grado di controllare le acque territoriali a fronte di un’illegalità sempre più diffusa.

In questo modo le navi avranno l’autorizzazione per bloccare e svolgere indagini a bordo delle imbarcazioni sospette senza essere obbligati, in via preliminare, a chiederne permesso al paese di cui battono bandiera. L’importanza di tale operazione consiste nel limitare al minimo il traffico di armi, che giunte illecitamente nel paese non hanno come destinazione il governo, ma le milizie rivali. La data di presunto avvio della proposta dovrebbe essere il prossimo 23 maggio, ovvero successivamente al consenso rilasciato dai Ministri degli Esteri Europei. Si attende un accordo con le autorità di Tripoli per poter agire anche nei loro confini oltre che nelle acque internazionali.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio
chiedeva soldi davanti al centro commerciale di guidonia

Roma, aggredisce i passanti con una mannaia e rischia il linciaggio

Re Mida
Matteo Salvini, da Gianburrasca a stratega della politica nazionale. Come nasce un leader

Re Mida

L'Ue cerca di imporre in Svizzera il Grande Fratello: più accoglienza e giudici stranieri
Il Consiglio d'Europa in stile Terzo Reich

Ue da pazzi: troppa democrazia è contro i diritti umani


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU