Emissioni sotto accusa

Caso Ilva, Italia sotto processo a Strasburgo

La Corte europea dei diritti dell'uomo si pronuncerà nei confronti dello Stato italiano. L'accusa è di non aver tutelato la salute dei cittadini di Taranto

Marco Dozio
Caso Ilva, Italia sotto processo a Strasburgo

Foto ANSA

L’Italia sotto processo di fronte alla Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, con l’accusa di non aver tutelato la salute di 182 cittadini di Taranto dalle emissioni dell’acciaieria Ilva. La Corte di Strasburgo ha dunque accolto l’istanza presentata negli anni scorsi, ritenendo che ci siano elementi a sufficienza per l’apertura del procedimento.

I ricorrenti, tra cui il consigliere comunale ecologista Lina Ambrogi Melle, parlano ora di “speranza di poter avere un futuro migliore in una situazione ambientale diversa”. Anche la Chiesa locale si schiera dalla parte degli ambientalisti. Il vescovo di Taranto, Monsignor Filippo Santoro, lo fa senza mezzi termini, pur ricordando che sul tavolo resta la drammatica situazione occupazionale: “Quando entra in causa la difesa della salute dei cittadini siamo sempre molto attenti perché è il primo bene da difendere e salvaguardare. Si tratta di un intervento pienamente legittimo da parte dei cittadini, un'azione che mette in moto lo Stato italiano. I cittadini ora aspettano risposte vere perchè la tutela della salute è un bene imprescindibile”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Tre Ong danno forfait: troppo difficile non fare i traghetti
Erano abituati a raccogliere immigrati sulle coste libiche, la solfa è cambiata

Tre Ong danno forfait: troppo difficile non fare i traghetti

Pronte le regole per l'Ape volontaria
Cambi dopo parere Consiglio Stato

Pronte le regole per l'Ape volontaria

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato
identificato da Polizia, rischia espulsione

Cene a Jesolo senza pagare, denunciato

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato
i genitori non si sarebbero accorti di nulla

Genova, coltivava marijuana in casa. Arrestato


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU