"Riprendiamoci i nostri diritti"

Scuola, studenti in piazza a Roma: "Con la legge di bilancio siamo in mutande"

Sul banco degli imputati i finanziamenti al settore "assolutamente insufficienti", l'alternanza scuola lavoro, l'edilizia scolastica e la cosiddetta "Buona Scuola"

Redazione
Scuola, studenti in piazza a Roma: "Con la legge di bilancio siamo in mutande"

Il flash mob alla Piramide

"Lotta per la scuola, riprendiamoci i nostri diritti": con questo striscione alla testa del corteo, è partita venerdì mattina la marcia degli studenti a Roma che si sono nuovamente mobilitati da Piramide in direzione del Ministero. In occasione della giornata nazionale per il diritto allo studio del 17 novembre, circa un migliaio di ragazzi sono tornati a mettere sotto accusa il sistema scolastico italiano. Sul banco degli imputati i finanziamenti al settore "assolutamente insufficienti" contenuti nella legge di Bilancio in questi giorni all'esame delle Camere, l'alternanza scuola lavoro, l'edilizia scolastica e la legge 107 sulla cosiddetta "Buona Scuola".

Da alcuni studenti, prima della partenza del corteo, anche un flash mob molto particolare. Alcuni ragazzi infatti sono rimasti in slip e boxer come forma di protesta contro le politiche sul settore "che lasciano in mutande la scuola". Come sempre tanti gli striscioni che hanno accompagnato la protesta e a farla da padrone è stato il cantautore De André e i suoi slogan rivisitati. Su tutti: "Dai ministri non nasce niente, dalla scuola nascono Fiori" o "vi credete assolti ma siete sempre coinvolti". E ancora, "Porte, tetti e finestre senza fondi, il nostro tetto è celeste". Una protesta gioiosa ma determinata, contro le politiche del governo.

Studenti in mutande

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, l'avvocatessa con velo torna in aula. Col velo
la giustizia non è uguale per tutti

Bologna, l'avvocatessa con velo torna in aula. Col velo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU