Invasione clandestina

Il confine svizzero resta chiuso e noi ci teniamo tutti gli immigrati

E' un cerchio infinito: sbarcano sulle nostre coste, tentano di valicare i confini elvetici, vengono fermati e rispediti nel Sud Italia, ma questi tentano nuovamente di scappare in altri paesi europei vanamente

Ismaele Rognoni
Assedio clandestini a Ventimiglia, sgomberata la spiaggia

Foto ANSA

Centinaia e centinaia di immigrati ogni giorno tentano continuamente di valicare il confine svizzero, che però resta chiuso, e ha inizio una roulette infinita in cui gli italiani subiscono i maggiori danni, vedasi la situazione esplosiva di Como, e questa invasione clandestina sembra non avere fine.
Una volta alla settimana, infatti, le Guardi di Confine elvetiche riconsegna alla polizia italiana una cinquantina di immigrati per poi essere destinati al Sud Italia dopo aver controllato che essi non abbiano i requisiti per chiedere l'asilo politico.

Una volta svolti tali accertamenti, vengono sottoposti alle visite mediche effettuate dal medico della Questura al fine di accertare se vi siano eventuali malattie trasmissibile per via aerea, ad esempio la tubercolosi o malattie polmonari, o eventuali malattie dermatologiche come la scabbia.
Dopo di che il pullman riparte verso il pomeriggio verso Taranto o in altri centri disponibili dove sistemarli. Però non è previsto che loro rimangano obbligatoriamente all'interno di questi luoghi, pertanto gli immigrati o riprovano a valicare i confini europei nel Nord Italia, o tentano di fuggire dall'Italia attraverso altri espedienti, oppure diventano clandestini a tutti gli effetti incominciando a vivere non seguendo le regole, a non rispettare le nostre leggi e a delinquere.




LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU