grimoldi: "preferiti gli estremisti"

Milano, tra le moschee riconosciute spunta quella pro Erdogan

"Tra le realtà riconosciute c’è anche la moschea di via Maderna gestita dalla comunità turca Milli Gorus, associazione ovviamente pro Erdogan, peraltro vicina ai Fratelli Musulmani"

Redazione
Milano, tra le moschee riconosciute spunta quella pro Erdogan

"Nella sua smania di riconoscere moschee a Milano la giunta comunale di Giuseppe Sala ha voluto privilegiare le comunità islamiche più organizzate politicamente, quelle che alzano di più la voce e sanno imporsi, con il pessimo risultato che, a detta anche del professor Paolo Branca, l’esperto di cultura islamica utilizzato come consulente dalla giunta, sono state premiate con il riconoscimento le comunità islamiche più radicalizzate ed estremiste e non quelle più moderate".

"Tra le realtà riconosciute c’è anche la moschea di via Maderna gestita dalla comunità turca Milli Gorus, associazione ovviamente pro Erdogan, peraltro vicina ai Fratelli Musulmani. Davvero una scelta lungimirante e ben ponderata... Premesso che non siamo per il riconoscimento di nessun luogo di culto islamico fino a quando non ci sarà reciprocità nei diritti e trasparenza sui finanziamenti, su chi frequenta questi luoghi e su chi predica all’interno di essi, ma detto questo domandiamo: ma perché sono state preferite le comunità estremiste a quelle più dialoganti?". Lo dichiara l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Lombarda.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Maltempo in Lombardia, Conte se ne fotte
il governo respinge lo stato d'emergenza

Maltempo in Lombardia, Conte se ne fotte

La politica secondo Povia
VIDEO / È arrivato un bastimento carico di... malanni
"cose che qui in Italia non si vedono più da DECENNI”

VIDEO / È arrivato un bastimento carico di... malanni

Tunisino mostra il pene a una bambina. Lo gonfiano di botte
venezia: gli buttano anche in acqua il carrettino

Tunisino mostra il pene a una bambina. Lo gonfiano di botte


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU