VIOLENZA DOMESTICA davanti alla figlia

"Sono caduta dalle scale". Ma poi confessa i pestaggi del marito egiziano

La pestava anche con un cellulare. La donna, rimasta sola in ospedale con i medici, non ce l'ha fatta più e ha raccontato gli abusi del compagno. Ora con la piccola verranno affidate ad un centro di assistenza

Redazione
Violenza sulle donne

Foto ANSA

Aveva portato la moglie all'ospedale San Gerardo di Monza spiegando che lei era caduta dalle scale. Non era vero ed un egiziano di 42 anni, incensurato, è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia. È accaduto lo scorso 16 agosto; medicata per traumi alla testa e all'orecchio sinistro, la donna, ventiseienne, rimasta sola con i medici è scoppiata a piangere raccontando di essere stata picchiata con pugni e colpita in testa con il telefono cellulare, durante una lite.

Il tutto di fronte alla figlia di un anno e mezzo. Alla polizia ha poi raccontato di subire soprusi e botte e di essere spesso minacciata con un coltello; era già accaduto subito dopo il parto. Dimessa con dieci giorni di prognosi, la giovane mamma e la bambina sono state affidate a un centro di assistenza per donne maltrattate.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione rubando la democrazia ai cittadini
"si sta rubando la democrazia ai cittadini "

Una maggioranza illegittima non può cambiare la Costituzione


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU