Segnali molto preoccupanti

Arrestato in Libia un pericoloso leader dell'Isis che reclutava jihadisti in Italia

Fermato in Tunisia un terrorista che stava per imbarcarsi verso Lampedusa. L'Ue ammette che tra i clandestini si infiltrano criminali e potenziali kamikaze

Redazione
Arrestato in Libia un leader dell'Isis che reclutava jihadisti in Italia

Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al Fezzani, detto Abu Nassim

Il Libya Herald, nell'edizione di giovedì 18 agosto, riporta che le forze libiche di Zintan, alleate del generale Khalifa Haftar, hanno reso noto di aver catturato il tunisino Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al Fezzani, conosciuto anche come Abu Nassim, considerato uno dei reclutatori di jihadisti in Italia. Già arrestato dagli americani, processato a Milano, assolto, espulso e tornato in Libia, sarebbe in collegamento anche con il gruppo che ha rapito i tecnici della Bonatti. Abu Nassim, secondo il Libya Herald, stava scappando da Sirte e cercava di raggiungere la Tunisia.

Nell'agosto del 2014 Abu Nassim era scappato lanciandosi dall'auto della polizia che correva a quasi cento all'ora sulla tangenziale di Milano. Ha spinto un agente della Digos e ha aperto lo sportello, rotolando sull'asfalto e sparendo come un gatto oltre il guardrail nei campi vicino all'aeroporto di Malpensa. Era stato poi individuato e catturato a Varese dopo giorni di caccia incessante e caricato su un aereo diretto a Tunisi.

Proprio le autorità tunisine hanno arrestato mercoledì 17 agosto alle isole Kerkennah, a soli 120 km da Lampedusa, 6 persone tra i 23 ed i 33 anni, in procinto di imbarcarsi clandestinamente verso le coste italiane. I media tunisini, riferendo l'accaduto, hanno precisato che tra gli arrestati gli uomini della Guardia nazionale di Sfax hanno riconosciuto un ricercato per reati terroristici, classificato come pericoloso, ed in possesso di documenti di identità falsi, oltre ad un ex agente delle forze dell'ordine.

La notizia dimostra la fondatezza degli allarmi lanciati dalle polizie di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ovvero che tra i barconi che trasportano i clandestini possano infiltrarsi criminali comuni o potenziali kamikaze. I rischi dell'immigrazione illegale sono sotto gli occhi di tutti e anche l'Unione europea ha ammesso che il fenomeno non è immune da pericoli. "La Commissione Ue è conscia del potenziale rischio di infiltrazioni di terroristi tra i migranti che attraversano il Mediterraneo", ha fatto sapere Bruxelles.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Compagni, la festa è finita...
cala il sipario sul bomba

Compagni, la festa è finita...

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU