LA CALATA DEI "BARBARI"

Rubano, distruggono e bivaccano: i migranti in hotel sono peggio dei vandali

Gli alberghi che decidono di accogliere i profughi spesso se ne pentono amaramente: molti di questi stranieri, infatti, sono soliti devastare le strutture che li ospitano

Francesco Vozza
Rubano, distruggono e bivaccano: i migranti in hotel sono peggio dei vandali

All'inizio molti albergatori avevano creduto di aver fatto il colpaccio con il business dei migranti: in molti, infatti, avevano accettato di trasformare la propria struttura in centro di accoglienza, senza considerare alle conseguenze di quella decisione.

Oggi sono davvero tanti gli hotel ridotti malissimo dagli immigrati. Quest'ultimi pare non abbiano alcun rispetto per gli edifici che li ospitano, anzi in numerosissimi casi si sono verificati furti e devastazioni di ogni sorta. Non solo: nel momento in cui l'albergatore decide di trasformare il proprio hotel in un bivacco per profughi, tutti i tour operator escludono automaticamente quella struttura dai pacchetti turistici. E indietro non si torna, poiché l'aver ospitati dei richiedenti asilo è una specie di marchio d'infamia per chi lavora nel settore del turismo. A complicare la situazione di questi albergatori c'è anche il fatto che lo Stato non paga mai in regola quanto dovuto, causando così la rovina economica di molti hotel. E se prima la gara era tra chi riusciva ad accaparrarsi più migranti possibili, adesso, invece, le cose si sono invertite a tal punto che la sfida è tra chi riesce ad uscire prima dal gioco disastroso e pericoloso dell'immigrazione. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Milano, squadristi rossi in Comune e Sala alza il pugno e tace
Vilipendio, offese e minacce da parte dei "democratici"

Milano, squadristi rossi in Comune. Sala alza il pugno e tace

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU