coinvolta anche una banca pugliese

Mafia: patrimonio da 25 mln sequestrato a costruttore di Trapani

Interessati quattro complessi aziendali, che ricomprendono novanta immobili, tra appartamenti, esercizi commerciali e depositi, auto, depositi bancari e un lussuoso natante da diporto

Redazione
Mafia: patrimonio da 25 mln sequestrato a costruttore di Trapani

Beni per 25 milioni di euro sono stati sequestrati sabato dalla Direzione investigativa antimafia di Trapani a Giuseppe Ruggirello, imprenditore edile 81enne, ritenuto vicino agli ambienti mafiosi trapanesi e indiziato del reato d'intestazione fittizia di beni. Interessati quattro complessi aziendali, che ricomprendono novanta immobili, tra appartamenti, esercizi commerciali e depositi, auto, depositi bancari e un lussuoso natante da diporto. Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di prevenzione di Trapani, presieduta da Angelo Pellino, che ha accolto le istanze cautelari contenute nella proposta del procuratore aggiunto di Palermo Bernardo Petralia e dal Pm Pierangelo Padova.


L'indagine è scaturita da un atto d'impulso della Direzione nazionale antimafia diretta dal Franco Roberti, che ha elaborato in chiave antiriciclaggio alcune segnalazioni provenienti dagli organi di vigilanza della Banca d'Italia sull'anomala operatività di un istituto di credito pugliese, investendo per ulteriori approfondimenti anche la Direzione distrettuale antimafia di Palermo, che ha affidato le attività investigative alla Dia di Trapani.


In particolare, Ruggirello, indagato in passato per associazione mafiosa, in quanto attivo in alcune ditte riconducibili al boss Vincenzo Virga, capomafia di Trapani, era riuscito, attraverso lo schermo giuridico di una società a lui stesso riconducibile e la complicità di un componente del consiglio di amministrazione dell'istituto di credito pugliese, a rilevare una grossa area edificabile in Trapani, di proprietà della società "Il melograno srl", gia' sotto sequestro perchè partecipata occultamente da Virga. Su tale lotto di terreno, Ruggirello, con la partecipazione di Vito Tarantolo, imprenditore colluso con Cosa nostra e colpito da misura di prevenzione, aveva poi realizzato una speculazione edilizia milionaria.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti
stroncato il traffico dei figli del boss Loiero

Cocaina a Milano, 210 anni a trafficanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU