Numerosi i centri isolati

Tra sisma ed emergenza neve, il centro Italia è nel caos. Tre allevatori dispersi

Per il sindaco di Amatrice "L'emergenza non è il terremoto, bensì la neve. Abbiamo urgente bisogno di turbine: frazioni isolate con due metri di neve"

Redazione
Tra sisma ed emergenza neve, il centro Italia è nel caos. Allevatori dispersi

Foto ANSA

Le numerose, forti scosse sismiche che mercoledì sono tornate a scuotere l'Italia centrale si sommano a una situazione già drammatica, in queste regioni, causata dalla nave e dal maltempo. Al momento non risultano nuove vittime, anche se si sono verificati molti crolli e le popolazioni vittime del sisma si sentono sempre più lasciate da sole. Scuole evacuate nella Capitale e in molti centri dell'area interessata dalle scosse, istituti chiusi nelle Marche e a Perugia. "L'emergenza non è il terremoto ne' i danni in zona rossa, bensì la neve. Abbiamo urgente bisogno di turbine, non bastano gli spazzaneve. Abbiamo frazioni isolate con due metri di neve" è il disperato grido d'allarme del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi. Situazione di emergenza in tutta la provincia di Teramo, dove ci sono centri isolati per neve, paesi senza energia da oltre 48 ore e con le autorità che chiedono l'intervento dell'esercito e del Genio militare.

A Teramo, il sindacato dei poliziotti Sappe denuncia una situazione di "paralisi totale" nel carcere di Castrogno dovuta al maltempo e al sisma, con detenuti e personale al gelo e mancanza di elettricità che impedisce di preparare il vitto, ed ha espresso il timore che possano scoppiare disordini. Crolli si sono verificati a Campotosto, Laringo e Poggio Cancelli, comuni dell'aquilano che si trovano nella zona dell'epicentro delle nuove scosse. La gente ha scavato con le mani nella neve per scappare a causa della paura delle scosse. Tante le richieste di soccorso e le testimonianze: "Siamo per strada, sommersi dalla neve e non riusciamo nemmeno a scappare. Le automobili non possono muoversi per via della neve. Continuano a esserci scosse e la gente urla per strada. Cerco inutilmente di contattare mia madre che si trova in una struttura di Montereale" è la drammatica testimonianza di Serena Testa, che vive a Marruci, frazione di Pizzoli in provincia dell'Aquila, vicinissima alla zona dell'epicentro delle scosse di mercoledì mattina.

Dodici viaggiatori del treno regionale 7100, bloccato lungo la linea ferroviaria Civitanova-Albacina non lontano dalla stazione di San Severino Marche per accertamenti tecnici sulla tratta dopo le scosse di terremoto, sono stati soccorsi da un pullman sostitutivo e hanno potuto riprendere il viaggio verso Macerata. Criticità si sono verificate nelle diverse frazioni di Amatrice; a Collecreta sette nuclei familiari sono rimasti bloccati, stessa situazione nella zona di Bagnolo e San Martino, dove la neve ha raggiunto il metro e mezzo di altezza. A Cossara 15 persone sono rimaste isolate e sarebbero diversi i nuovi crolli registrati, secondo quanto reso noto dalla Croce Rossa. Nell'ascolano, nella zona di Arquata del Tronto, i vigili del fuoco hanno rintracciato una dozzina di allevatori che erano dati per dispersi ma altri tre allevatori risulterebbero ancora irrintracciabili; nella zona è caduta moltissima neve e si teme che possano esserci stati dei crolli ma è difficile poterlo verificare, per via della neve.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo
non la lasciano in pace neanche da morta

Trento, c'è Yara nel dossier del pedofilo


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU