Notre-Dame: se questi sono i progetti, lasciatela così!

L’arcivescovo Michel Aupetit: “Abbiamo vergogna della fede dei nostri avi?”

Per la cattedrale di Parigi sono stati presentati i progetti più alienati (e alienanti): dalla guglia fatta di luce al roof garden, passando per la vertiginosa scala a chiocciola. Tutto condito da simbologie futuristiche e massoniche che non hanno nulla a che vedere con l’armonia e la trascendenza gotica della costruzione medievale

Giuseppe Brienza
Notre-Dame: se questi sono i progetti, lasciatela così!

Il progetto presentato per la ricostruzione del tetto della cattedrale di Notre-Dame (fonte: www.archiportale.com)

L'immagine della cattedrale di Notre-Dame in preda al devastante incendio che si è scatenato la sera dello scorso 15 aprile rimarrà per sempre impressa nella nostra memoria. Memorabili rischiano però di essere anche i progetti - se realizzati - proposti a seguito del concorso internazionale di architettura che, improvvidamente, il primo ministro francese Édouard Philippe ha lanciato per la ricostruzione della guglia crollata.

Senza alcun rispetto per la storia e per la Fede di un popolo, il capo del Governo di Macron ha infatti avuto l’ardire di specificare nel bando l’obiettivo dei progetti, ovvero quello di ricostruire una guglia “in linea con le tecniche e le sfide del nostro tempo”. Per questo gli architetti e gli studi dei vari “creativi” sparsi in tutto il mondo si sono scatenati dando sfogo a furie iconoclaste, smanie politically correct ed egocentrismi di vario tipo. Ne sono uscite proposte stralunate e indigeribili, in spregio di quanto chiesto dal Senato francese al Governo, ovvero che i progetti rispecchino esattamente (com'è logico) il lavoro di costruzione perduto. E invece gli studi che hanno finora risposto al bando Philippe propongono design e materiali moderni, che non tengono conto della tradizionale forma e architettura in pietra della cattedrale. 

Si va dal razzo spaziale al posto della guglia all’eclettico mix di archi e sfere avvolti attorno ad una scala centrale dello studio cipriota Kiss the Architect, dalla serra didattica sul tetto presentata da NAB alla spirale di cristallo "simbolo della spiritualità e della fragilità della storia” dell’immancabile Fuksas. Ma il top è raggiunto dalla proposta di costruzione al posto della guglia di un giardino pensile (roof garden), già realizzato in varie capitali occidentali, a partire dal Brooklyn Grange di New York. Grandi e avveniristici roof garden, ecologici e funzionali, si trovano oltretutto anche a Parigi e, grazie alle nuove tecnologie, possono essere costruiti con le strutture le più leggere. Quindi anche sul tetto di una cattedrale come Notre-Dame… Insomma, siamo all’insulto alla Fede e alla Tradizione spacciato per manifestazione artistica. Siamo al trionfo dell’irrazionale, del Politicamente corretto, della follia. Del resto, come ha scritto lo psicologo Roberto Marchesini nel suo libro La rivoluzione nell’arte: “Scopo dell’arte [contemporanea, NdR] è sorprendere, urtare, sconvolgere; negare, rifiutare, ridicolizzare percezioni, valori, schemi attuali, infrangere ogni tabu. Questa è l’essenza della Rivoluzione: la negazione, il superamento di ciò che esiste attualmente; […] la demolizione di ogni valore, ogni pensiero, ogni punto di riferimento; la negazione continua, incessante, inesausta di ogni affermazione”.

Ricordiamo che la cattedrale di Parigi è stata un gioiello dell’architettura gotica medievale, edificata nel mezzo della Senna, sulla cosiddetta Île de la Cité, dopo oltre 200 anni di lavori. Lavori iniziati durante il regno di Luigi VII, nel 1163, e completati nel 1345. In questo senso sono importanti le parole di condanna pronunciate il 14 giugno, nell’omelia della prima Messa eccezionale celebrata all’interno di Notre-Dame, dall’arcivescovo di Parigi Michel Aupetit. Il primate di Francia, infatti, ricordato che “la ragione profonda per la quale la Cattedrale di Notre-Dame è stata edificata è manifestare lo slancio dell’uomo verso Dio...Abbiamo vergogna della fede dei nostri avi? Abbiamo vergogna del Cristo?”. L'alto Prelato ha concluso con una frase che non lascia ombra di dubbio sulla valutazione dei progetti a-religiosi e customer friendly circolati a seguito del bando Philippe: “Sì, questa Cattedrale è un luogo di culto. È la sua finalità propria e unica. Non ci sono turisti a Notre-Dame”.

La Cattedrale dall'architettura romanica a quella gotica, aveva già detto Papa Benedetto XVI, “vera gloria del Medioevo cristiano”, va considerata “una delle creazioni artistiche più elevate della civiltà universale” (Udienza Generale, Aula Paolo VI, 18 novembre 2009). Resisterà a Parigi?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La storia del cantante contro tutte le dipendenze
Anteprima nazionale del film “Una canzone per mio padre”

La storia del cantante contro tutte le dipendenze

Via Salvini, "sbarchi come se piovesse"
calderoli: "ne arrivano a centinaia, grazie alle ONG"

Via Salvini, "sbarchi come se piovesse"

La Lega chiede il referendum elettorale
calderoli: "decida il popolo e non il palazzo"

La Lega chiede il referendum elettorale

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe
quando ha visto una donna ha iniziato a toccarsi

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe

Bin Laden kaputt, perché non ce l'hanno detto
sperando che qualcuno non spalanchi i porti ai terroristi in fuga...

Bin Laden kaputt, perché non ce l'hanno detto

Bomba in Siria. Ed è strage di bambini
Nessuna organizzazione ha rivendicato l'attentato

Bomba in Siria. Ed è strage di bambini

Oggi Johnson vede Juncker. Rifiuterà offerte rinvio Brexit
Vertice in Lussemburgo: "Intesa entro il 18 ottobre o no deal"

Oggi Johnson vede Juncker. Rifiuterà offerte rinvio Brexit


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU