baracca obama

Isis: toh, l'America si sveglia

Dopo gli ultimi attentati sanguinosi in Iraq la Casa Bianca invita tutte le fazioni a lavorare assieme per sconfiggere il Califfo

Alfredo Lissoni
Isis: toh, l'America s'è svegliata

Foto ANSA

Si sveglia adesso, il buon Obama, per rendersi conto che l'Isis è un pericolo mondiale. Magari, se non avesse chiuso Guantanamo, se non si fosse messo per traverso con Putin e con Assad, se non avesse rinviato sino all'ultimo azioni decisive contro il Califfato, oggi non saremmo costretti a sorbirci le perle di saggezza della sua sonnolenta Amministrazione. Che, buona ultima, ha infine condannato "fermamente" l'ultima serie di attacchi terroristici dell'Isis a Baghdad. Sai che pernacchie, quelli del Califfo...


"Questa serie di attacchi da parte dell'Isis è l'ultimo monito sul pericolo che questo gruppo pone a tutto l'Iraq, e sull'importanza che i leader iracheni di tutte le comunità lavorino insieme contro un nemico comune", ha detto Josh Earnest, portavoce della presidenza.

E sì che la sfera di influenza che l'Isis può raggiungere in futuro, hanno ripetuto sino alla nausea gli analisti di Amnesty International, è la sua principale debolezza. "Il Califfato è privo di un vero esercito e nonostante la volontà di controllare ampi territori riesce in realtà solo a minacciare le città più vicine a sè", ha detto Amnesty. Le sue conquiste non sarebbero dunque che momentanee. Una pronta azione di guerra lo avrebbe stroncato sul nascere già due anni fa, dunque. Ma l'Amministrazione-baracca di Obama non c'era, e se c'era dormiva...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU