Napoli nera

Parcheggi abusivi, il salvadanaio del boss

Due milioni al mese e strade "affittate" agli irregolari. Dal Comune oltre 8.000 contravvenzioni inutili

Redazione
Parcheggi abusivi, il salvadanaio del boss

Fonte 7boom.mx

Due milioni di ragioni per parcheggiare abusivamente a Napoli. Secondo le forze dell’ordine a tanto ammonta la cifra che il business del parcheggio in nero riesce a racimolare mensilmente nella città partenopea. Nella sola zona di Chiaia il giro di monetine è stimato in almeno 300.000 euro ma sull'intera città, comprese le aree più periferiche dove il mercato è meno redditizio, la polizia parla di almeno due milioni. In pratica in un anno "l'industria degli abusivi", come spiega Il Mattino, segna introiti pari a ventiquattro milioni, un affare senza costi di produzione, costi del “personale” irrisori, nessun ammortamento, nessun'altra voce di bilancio.

Il tutto, come è facile immaginare, è gestito dai clan, che decidono chi deve andare per strada e gestiscono in maniera manageriale “l’azienda”. Secondo quanto rivelato, la stragrande maggioranza dei profitti finiscono nelle casse delle famiglie reggenti mentre le possibilità “franchising” si sprecano, fino all’affitto delle vie all’abusivo.

 La situazione è conosciuta da tutti in città ma è difficile intervenire, tanto che la Polizia Locale nel solo 2015 ha emesso 8.726 contravvenzioni ai parcheggiatori abusivi sorpresi a presidiare una strada ma già mentre l’agente scrive la contravvenzione il parcheggiatore se la ride beato: è nullatenente. La multa sarebbe da 771 euro, ma tutti gli abusivi non hanno proprietà: non pagheranno e non c'è nulla da pignorare per cui quella contravvenzione è inutile. “Non abbiamo armi adatte a combattere questa battaglia”, spiega laconico il comandante dei vigili Ciro Esposito.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Milano, mignotte "China" addio
giro di vite sui bordelli cinesi

Milano, mignotte "China" addio


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU