Intervento del 5 agosto 2015

Processo agli scafisti: "Medici senza frontiere" rifiuta di fornire informazioni

Nessuna risposta su nomi dei comandanti, nomi e numero degli immigrati caricati, richieste di soccorso ricevute e registrazioni delle conversazioni

Redazione
Processo agli scafisti: "Medici senza frontiere" rifiuta di fornire informazioni

Foto ANSA

L'organizzazione Medici senza frontiere non ha fornito i report del proprio intervento del 5 agosto 2015, il giorno in cui, in un naufragio nel Canale di Sicilia, morirono 25 immigrati. In quell'occasione in soccorso delle 600 persone a bordo di un peschereccio poi affondato era intervenuta anche "Dignity One", la nave della Ong al centro di un'inchiesta della Procura di Trapani, in riferimento ad alcuni membri dell'equipaggio per un intervento avvenuto senza che fosse partita una richiesta di soccorso: è quanto emerso durante il processo contro due presunti scafisti, accusati di avere provocato la tragedia del mare e a giudizio in Corte d'assise, a Palermo.

A chiedere i nomi dei comandanti delle navi di Msf che intervennero (era presente pure la "Bourbon Argos"), ma anche i nomi e il numero degli immigrati caricati a bordo e soprattutto le richieste di soccorso ricevute quel giorno e le registrazioni delle conversazioni, era stata la difesa di uno degli imputati. L'avvocato Serena Romano, che già aveva ottenuto in tempi rapidi tutto il materiale chiesto alla Guardia costiera, si è però vista respingere l'analoga richiesta avanzata a Msf.

A tre mesi dall'invito, il 16 marzo scorso, dopo avere risposto in maniera interlocutoria, Medici senza frontiere ha comunicato martedì, attraverso il legal advisor Leandro Sugameli, che l'organizzazione umanitaria "ha deciso di non condividere nessuna informazione e nessun documento senza una richiesta formale del giudice". Il 5 agosto di due anni fa, tra l'altro, la Dignity era già intervenuta in soccorso di un altro gommone partito anch'esso dalle coste libiche.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU