Invasione e criminalità

Il procuratore Cartosio: "Clandestini mandopera per mafia, servono controlli"

La denuncia del pm di Trapani: "Arrivano su gommoni, zattere, barche, in tutta la Sicilia, persone che non verranno mai individuate. Che fine fanno?"

Redazione
Il procuratore Cartosio: "Clandestini mandopera per la mafia, servono controlli"

Foto ANSA

"Arrivano gommoni, zattere, barche, in tutta la Sicilia, persone che arrivano nella clandestinità e non verranno mai individuate. Che fine fanno queste persone non lo sappiamo, c'è il rischio che finiscano loro stesse vittime di reati gravissimi, come lo sfruttamento del lavoro e la prostituzione e potrebbero anche essere usate dalla mafia come manovalanza. Salvare persone è doveroso, umano e lecito, ma il controllo ci vuole se no il rischio è quello di dare un esercito nuovo nella disponibilità delle organizzazioni criminali". Lo ha detto mercoledì il procuratore di Trapani, Ambrogio Cartosio, davanti al Comitato Schengen.

"Auspichiamo che siano i giudici, a livello di quelli supremi, a chiarirci qual è l'estensione dello stato di necessità: se si intende che il soggetto è in mare e sta annegando è un conto, se invece intendiamo che soggetti sono detenuti in campi di concentramento in Libia, allora lo stato di necessità ha un altro ambito, è molto più vasto e questo comporterebbe l'esclusione della punibilità di un fatto che è favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ma non è punibile". In pratica il magistrato ha voluto sottolineare che un'eventuale attività di trasporto da parte delle Ong verso l'Italia di immigrati che erano detenuti in Libia potrebbe non essere punito se si stabilisce che comunque con quell'azione viene salvata una persona: scatterebbe la causa di giustificazione per il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Boldrini ci taglia Internet
ma la rete non era sinonimo di libertà?

La Boldrini ci taglia Internet

Martina, un uomo per tutte le stagioni
il carisma del materassaio

Martina, un uomo per tutte le stagioni


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU