I disastri di Renzi

Boom di licenziamenti, il fallimento del Jobs Act

L'Inps certifica che nei primi tre mesi del 2017 le cessazioni dei rapporti di lavoro sono aumentate del 6,6% rispetto all'anno precedente. Quelle di natura disciplinare sono schizzate del 14,6%

Redazione
Boom di licenziamenti, il fallimento del Jobs Act

Foto ANSA

Il Jobs Act di Matteo Renzi ha prodotto un’Italia dove aumentano precariato e licenziamenti. Le grandi riforme del governo di sinistra dovevano favorire la ripresa, le assunzioni, i posti di lavoro pagati decorosamente. E invece favoriscono i licenziamenti. Nei primi 3 mesi dell’anno sono aumentati del 6,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E continuano a crescere anche i licenziamenti di lavoratori a tempo determinato: tra gennaio e marzo ne sono stati licenziati 143mila, in aumento del 2,9% rispetto al dato di gennaio-marzo 2016. Di questi il 14,6% in più rispetto al trimestre 2016 (18.349 contro 16.004) sono stati licenziamenti disciplinari e il 158% in più (15.078 lavoratori contro i 5mila del 2016) per esodo incentivato o cambio di appalto nel settore edile.

Dati drammatici, quelli elaborati dall'Osservatorio sul precariato dell'Inps. Si registra anche un aumento delle cessazioni di lavoro relative a rapporti a termine,  con un +12,5%, mentre quelle di rapporti a tempo indeterminato sono in diminuzione del -2,1%. Lavori sottopagati, precari, senza prospettive per il futuro, con stipendi insufficienti talvolta per arrivare alla fine del mese o per provvedere ai propri figli. Il disastro del PD grida vendetta.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Non ci son soldi, calano le casalinghe
donne in cerca di lavori umili

Non ci son soldi, calano le casalinghe

La bufala delle pensioni pagateci dagli immigrati
Quei Boeri indigesti per l'Italia...

La bufala delle pensioni pagate dagli immigrati


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU