la maternità negata di farah

Pakistana aspetta un figlio da un "infedele" italiano, i parenti la costringono ad abortire

L'appello della Lega alla Farnesina: "È la conferma che un certo Islam radicale ed estremista non è in alcun modo compatibile con il nostro modo di vivere e con il nostro ordinamento e con i suoi valori"

Redazione
Pakistana aspetta un figlio da un "infedele" italiano, i parenti la costringono ad abortire

Amava un ragazzo italiano e da lui aspettava un figlio. Ma essendo il giovane un kāfir, un infedele, e lei una ragazza pakistana in una famiglia islamica ultraortodossa, quel "matrimonio non s'aveva da fare". E così i parenti le hanno organizzato una terribile trappola. Che ha sdegnato il leghista Paolo Grimoldi.


Che denuncia: "La vicenda che arriva da Verona, rimbalzata dal Pakistan, della povera Farah, ragazza sostanzialmente rapita dai genitori e trascinata in Pakistan per abortire, contro il proprio volere, per liberarla da un figlio di un ragazzo italiano, ricorda terribilmente l'analogia tragica vicenda di Sana, rapita da Brescia per essere portata in Pakistan per un matrimonio combinato e li uccisa dopo il suo rifiuto".

"Anche questa vicenda, su cui invitiamo la Farnesina ad attivarsi subito per fare luce su quanto sta accadendo, conferma che un certo Islam radicale ed estremista non è in alcun modo compatibile con il nostro modo di vivere e con il nostro ordinamento e con i suoi valori. Non possiamo accettare che a Sana venga imposto un matrimonio combinato imponendogli di lasciare il ragazzo bresciano che amava, arrivando a ucciderla per questo, e che a Farah venga imposto di abortire perché aspetta un figlio da un italiano. Questa è l'integrazione?", conclude l'onorevole del Carroccio, segretario della Lega Lombarda.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Zucchero in piazza S.Marco a Venezia il 3 e 4 luglio
Due date del tour europeo 'The Best Live'

Zucchero in piazza S.Marco a Venezia il 3 e 4 luglio

Siri: "Con la flat tax il ceto medio avrà più soldi"
tasse calcolate sul reddito familiare

Siri: "Con la flat tax il ceto medio avrà più soldi"

Il grande balzo della Lega: supera il 25%
il capitano sempre più inarrestabile

Il grande balzo della Lega: oltre il 25%!

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia
l'altra rotta dell'invasione, quella meno conosciuta

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU