il vicepremier attacca salvini: "arrogante"

Giggino, a che gioco giochiamo?

Sotto elezioni i toni si alzano, come da copione, ma Di Maio, che in Europa strizza l'occhio al Ppe e a Berlusconi, ondivaga tra Lega e Pd...

Redazione
Giggino, a che gioco giochiamo?

Giggino (Di Maio) a che gioco giochiamo? Perché le recenti esternazioni anti-autonomia del vicepremier non sono andate giù a molti leghisti. E a ben donde. Sinora il Giggino locale, di fronte a provvedimenti più o meno impopolari, si era trincerato dietro il solito ritornello, il mantra, il refrain, il salmo responsoriale dei Cinquestelle: "Sta nel contratto di Governo". E in questo modo ha fatto passare il cavallo di battaglia pentastellato, il reddito di cittadinanza, che fortemente ci auguriamo venga concesso vigilando attentamente, per scongiurare il rischio di alimentare la consueta filiera di scrocconi e parassiti geograficamente e storicamente ben localizzati.

Ma adesso che tocca all'autonomia leghista Giggino sembra tirarsi indietro. E addirittura pontifica. "Non piacerà ai veneti e ai lombardi". Questo lo lasci decidere a veneti e lombardi, i cui governatori da anni lavorano al progetto e le idee ce le hanno ben chiare. Governatori Lega, beninteso. Ora, per carità, si sa che sotto elezioni i toni si alzano e che, come ha sottolineato ieri sera Crozza, i Cinquestelle, vistisi erodere consenso e voti dalla Lega, adesso si improvvisano comunisti, ma i patti vanno rispettati. Altrimenti si stacca la spina. Sentir dire a Di Maio che, a proposito di immigrazione, "Salvini è arrogante come Renzi" non è tollerabile.

E sorvolando su chi realmente si dimostri arrogante, nei discorsi, ci chiediamo: ma l'immigrazione non era nel mantra di Governo, nel contratto firmato a quattro mani? Fra pochi giorni parleranno le urne ed è facile prevedere che certi rapporti di forza cambieranno. E a Giggino chiediamo: proprio sicuro, come auspicano certi gufi, che un'alleanza Pd-Cinquestelle (che vedrebbe Di Maio silurato e sostituito magari col pasionario Di Battista) sia il meglio - non diciamo per il Paese - per il vostro Movimento?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Notre-Dame: se questi sono i progetti, lasciatela così!
Notre-Dame: se questi sono i progetti, lasciatela così!

L’arcivescovo Michel Aupetit: “Abbiamo vergogna della fede dei nostri avi?”

Mineo chiude: la pacchia è finita
il celebre centro accoglienza chiude i battenti

Mineo chiude: la pacchia è finita

Salario minimo, Brunetta senza freni: "Cialtronata"
tornano i toni da campagna elettorale

Salario minimo, Brunetta senza freni: "Cialtronata"

L'ultima dei compagni: "Salvini come Stalin"
quando la sinistra guarda a...sinistra

L'ultima dei compagni: "Salvini come Stalin"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU