Federica nel paese delle meraviglie

La Mogherini finalmente torna sul pianeta Terra: "I numeri degli immigrati sembrano enormi"

Caritas e Fondazione Migrantes certificano i numeri dell'emergenza immigrazione e l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, Federica Mogherini, va in difficoltà

Redazione
La Mogherini finalmente torna sul pianeta terra: "I numeri degli immigrati sembrano enormi"

Foto d'archivio

Federica Mogherini, l'Alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, commentando i dati diffusi da Caritas e Fondazione Migrantes, sembra essere vissuta, fino a ieri, nel paese delle meraviglie e non essersi accorta che, la situazione degli sbarchi e degli arrivi di clandestini in Italia è realmente preoccupante, e non una propaganda populista. I dati, infatti, smontano quanto professato dalla sinistra in questi mesi sull'invasione di clandestini. Forse l'Alto rappresentante Ue non se lo aspettava, e così ha dovuto ammettere che "i numeri sembrano enormi".


Di fronte alle 58.829 domande di asilo presentate nel 2016, davanti agli sbarchi che alla fine di ottobre 2016 contavano 159.432 persone (+13% rispetto all'anno precedente) arrivate in Italia, Federica Mogherini ammette che "i numeri possono sembrare enormi". Nonostante il brusco risveglio e il ritorno alla realtà, secondo la Mogherini però, l'Italia non farebbe fatica a gestire le 58mila domande di asilo presentate nel 2016, sommate alle 83mila dell'anno precedente, e non avrebbe problemi a trovare un alloggio a tutti gli immigrati e a pagargli vitto e alloggio.


Sembra tutto semplice, ma non è così, e nonostante la Mogherini affermi che ci siano le risorse economiche per gestire i flussi, in realtà il problema è trovarli veramente. Il ministero dell'Interno da mesi non paga le Cooperative e le associazioni che si occupano di accoglienza degli immigrati. A parole son tutti bravi a promettere fondi, ma i finanziamenti mossi dal governo stanno finendo e rifinanziarli all'infinito non è possibile. Anche perché, la maggior parte delle volte, sono soldi pubblici che sono "buttati". Le domande di asilo esaminate nel 2016 sono state poco meno di 50 mila di cui appena il 17,8% hanno ottenuto lo status di rifugiato o protezione sussidiaria. Gli altri ricevono un permesso di soggiorno speciale di "protezione umanitaria" messo a punto dall'Italia e regalato con molta facilità per sostenere il solito business dell'accoglienza.


In poche parole, quindi, il 90% degli immigrati sbarcati in Italia non è tecnicamente un "profugo", bensì un clandestino che continua a vivere mantenuto nel nostro Paese a suon di permessi e permessini speciali. Un numero, questo, che mette in imbarazzo pure la Sinistra. Ora, c'è solo da incrociare le dita, e sperare che la Mogherini si accorga anche del resto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU