le panzane della sinistra

Israele: "Trump e Bannon sono amici". E non sono antisemiti

Ma in Italia continua la campagna di odio della stampa che sogna la rivoluzione arancione negli USA

Max Ferrari
Israele: "Trump e Bannon sono amici". E non sono antisemiti

Steve Bannon, il nuovo Chief Strategist della Casa Bianca

Lo staff di Trump non è antisemita. L'ennesima campagna di odio lanciata dalla stampa italiana contro il neo-presidente degli Stati Uniti continua malgrado la ufficiale smentita dell'ambasciatore di Israele negli USA, Ron Dermer. Se le dichiarazioni di amicizia del premier isaraeliano Nethanyau non fossero state sufficenti, l'alto diplomatico ha detto chiaramente che Trump è un vero amico di Israele e ha aggiunto di essere in attesa di incontrare Steve Bannon, il nuovo Chief Strategist della Casa Bianca che la stampa liberal e in particolare quella europea sta cercando di demonizzare nell'ennesimo tentativo di disarcionare Trump con un “golpe” della carta stampata o una “rivoluzione arancione” in America.

Bannon in particolare è finito nel mirino per essere stato per anni la mente del sito di informazione alternativa Breitbart, qualcosa di simile al nostro Populista ma con mezzi e diffusione decisamente superiori e con uno spiccato senso per il giornalismo di inchiesta che ha messo a nudo i democratici e ha messo fuori gioco la Clinton.

Secondo la sinistra Breitbart sarebbe un sito razzista e anisemita e onestamente la cosa fa un po' ridere detta da coloro che in queste ore stanno tentando di screditare Trump facendo passare l'idea che il presidente sia nelle mani di un “clan” capeggiato da quello che viene definito senza tanti giri di parole il “genero ebreo”.

Ma, si sa, la sinistra italiana può permettersi l'antisemitismo. In ogni modo l'ambasciatore Dermer è stato chiaro: ”Non solo Trump, ma il vicepresidente Pence è un vero amico di Israele ed è stato uno dei nostri più grandi amici nel Congresso e uno dei governatori più a favore di Israele in assoluto. Noi - ha aggiunto parlando dalla Trump Tower a New York - siamo pronti a lavorare con tutti i membri della nuova amministrazione, incluso certamente Steve Bannon, per fare l'alleanza USA-Israele più forte che mai”.

Da Gerusalemme è invece intervenuto il giornalista Aaron Klein che alla radio ha ricordato che fu proprio Bannon a chiedergli di aprire una redazione di Breitbart in Israele al fine di dare una immagine equilibrata e non pregiudizialmente anti-israeliana della situazione in Medio-Oriente e ha rammentato la grande lotta di Bannon per contrastare le campagne di boicottaggio contro lo stato ebraico lanciate da molte università americane.

 Per concludere, Ron Dermer, ha sottolineato che anche la famosa Anti-Defamation League ha dichiarato di non essere al corrente di alcuna dichiarazione antisemita di Bannon. Tutto chiaro. Tranne che per certa stampa italiana che continua la sua campagna di disinformazione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Milano, squadristi rossi in Comune e Sala alza il pugno e tace
Vilipendio, offese e minacce da parte dei "democratici"

Milano, squadristi rossi in Comune. Sala alza il pugno e tace


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU