Intolleranti in azione

Violenza politica contro la Lega: militante aggredito e picchiato a Desenzano

Salvatore Comberiati stava guidando un camion vela per la campagna referendaria quando il mezzo è stato bersagliato da un lancio di sassi. Quattro vigliacchi l'hanno trascinato giù dalla cabina riempiendolo di calci quando era a terra. Salvini: "Non ci fermeranno"

Redazione
Violenza politica contro la Lega: militante aggredito e picchiato a Desenzano

Violenza politica contro la Lega che manifesta in modo pacifico e democratico. Domenica scorsa Salvatore Comberiati, 33enne attivista di Montichiari originario della Calabria, è stato aggredito da una squadraccia di vigliacchi composta da 4 delinquenti, mentre era alla guida di un camion vela per la campagna del referendum. Il mezzo percorre le strade di Rivoltella di Desenzano, dove è giorno di mercato, quando attorno alle 11 viene bersagliato da un lancio di sassi. Salvatore si ferma per capire cosa stia succedendo e d’improvviso viene assalito da 4 teppisti, di cui uno di colore, che lo riempiono di calci e pugni. L’aggressione è terribile: lo trascinano giù a forza dalla cabina e iniziano a massacrarlo sferrando calci al costato, anche quando cade a terra: da perfetti vigliacchi poi se la danno a gambe facendo perdere le proprie tracce.

Salvatore è sofferente e sotto choc, risale sul camion e raggiunge la fidanzata Laura Giacomelli, consigliere comunale della Lega, per poi dirigersi all’ospedale. Un ginocchio lussato, ferite multiple al costato e ai fianchi: 20 giorni di prognosi e una serie di esami da effettuare per scongiurare conseguenze peggiori. Le indagini sono in corso. Magari, chissà, i violenti squadristi che hanno agito a Desenzano si considerano democratici e tolleranti.

“Non sappiamo ancora nulla, ma a quanto pare si tratterebbe di quattro cani sciolti, dunque non riconducibili ad alcun gruppo specifico – spiega la Giacomelli a Brescia Oggi - Ma non c’è dubbio sul fatto che si sia trattato di un’aggressione politica, ed è per questo che siamo indignati. Queste cose non devono e non possono succedere in un Paese civile, è assurdo che invece di affrontarsi a parole si arrivi fino a questo punto”. Il leader della Lega Matteo Salvini ha postato la foto di Salvatore ferito su Facebook: “Cercano di fermare la Lega in tutti i modi, anche con la violenza. Un abbraccio a Salvatore, aggredito a Desenzano del Garda (Brescia) da quattro teppisti. Andiamo a governare!".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni
e meno male che son buonisti...

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Maccheròn fa il prepotente: "Populisti come lebbra"
Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"
Le parole del Cancelliere austriaco

Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"

Con droga e pistola, arrestato a Bari
beccato dalla polizia durante una perquisizione

Con droga e pistola, arrestato a Bari

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette
scoperte le armi del clan dei calabresi

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU