Intolleranti in azione

Violenza politica contro la Lega: militante aggredito e picchiato a Desenzano

Salvatore Comberiati stava guidando un camion vela per la campagna referendaria quando il mezzo è stato bersagliato da un lancio di sassi. Quattro vigliacchi l'hanno trascinato giù dalla cabina riempiendolo di calci quando era a terra. Salvini: "Non ci fermeranno"

Redazione
Violenza politica contro la Lega: militante aggredito e picchiato a Desenzano

Violenza politica contro la Lega che manifesta in modo pacifico e democratico. Domenica scorsa Salvatore Comberiati, 33enne attivista di Montichiari originario della Calabria, è stato aggredito da una squadraccia di vigliacchi composta da 4 delinquenti, mentre era alla guida di un camion vela per la campagna del referendum. Il mezzo percorre le strade di Rivoltella di Desenzano, dove è giorno di mercato, quando attorno alle 11 viene bersagliato da un lancio di sassi. Salvatore si ferma per capire cosa stia succedendo e d’improvviso viene assalito da 4 teppisti, di cui uno di colore, che lo riempiono di calci e pugni. L’aggressione è terribile: lo trascinano giù a forza dalla cabina e iniziano a massacrarlo sferrando calci al costato, anche quando cade a terra: da perfetti vigliacchi poi se la danno a gambe facendo perdere le proprie tracce.

Salvatore è sofferente e sotto choc, risale sul camion e raggiunge la fidanzata Laura Giacomelli, consigliere comunale della Lega, per poi dirigersi all’ospedale. Un ginocchio lussato, ferite multiple al costato e ai fianchi: 20 giorni di prognosi e una serie di esami da effettuare per scongiurare conseguenze peggiori. Le indagini sono in corso. Magari, chissà, i violenti squadristi che hanno agito a Desenzano si considerano democratici e tolleranti.

“Non sappiamo ancora nulla, ma a quanto pare si tratterebbe di quattro cani sciolti, dunque non riconducibili ad alcun gruppo specifico – spiega la Giacomelli a Brescia Oggi - Ma non c’è dubbio sul fatto che si sia trattato di un’aggressione politica, ed è per questo che siamo indignati. Queste cose non devono e non possono succedere in un Paese civile, è assurdo che invece di affrontarsi a parole si arrivi fino a questo punto”. Il leader della Lega Matteo Salvini ha postato la foto di Salvatore ferito su Facebook: “Cercano di fermare la Lega in tutti i modi, anche con la violenza. Un abbraccio a Salvatore, aggredito a Desenzano del Garda (Brescia) da quattro teppisti. Andiamo a governare!".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta
accusato di aver violato le norme antiriciclaggio

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta

Rubato pc con software per cure malati. Il primario: "serve a salvare pazienti"
raccogliamo l'appello di un primario di palermo

Rubato pc per le cure ai malati: restituitelo, serve a salvare pazienti!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU